fbpx

Pandemia: da stabile a lieve peggioramento

Senza categoria

Toti: ristoranti aperti la sera in zona gialla e a pranzo in zona arancione

Il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti, anticipa: “ristoranti aperti la sera in zona gialla e a pranzo in zona arancione: è arrivato finalmente il parere favorevole del Comitato Tecnico Scientifico e speriamo che si possa partire al più presto. Lo avevamo chiesto più volte in Conferenza delle Regioni e siamo soddisfatti del risultato raggiunto”.

Prudente il Comitato tecnico scientifico: “una rimodulazione dei pacchetti di misure potrebbe modificare l’efficacia nella mitigazione del rischio”, rimandando alle “valutazioni del decisore politico” e distinguendo ”tra ristoranti e bar”.

Dai primi dati resi noti del monitoraggio della pandemia in corso si rileva un indice Rt stabile a quanto si apprende.

L’Rt nazionale dovrebbe pertanto restare anche questa settimana allo 0.84.

E’ il valore che la cabina di regia valuta nel monitoraggio settimanale sul Covid in Italia con i dati Iss-Ministero della Salute. Inoltre è anche stabile il numero di

Regioni/PPAA che hanno un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica.

“L’incidenza a livello nazionale si mantiene sopra il valore di 130 casi per 100mila abitanti nei 7 giorni e 13 regioni evidenziano un trend di casi in aumento”, evidenzia la bozza del monitoraggio della Cabina di regia Iss-ministero della Salute sui dati relativi al periodo 25-31 gennaio.

La maggioranza delle regioni sono classificate con rischio moderato. Dai dati non ancora ufficiali si osserva un lieve generale peggioramento della epidemia con un aumento nel numero di regioni classificate a rischio alto (3 contro 1) e con la riduzione delle regioni a rischio basso in questa settimana (7 contro 10).

In questa fase delicata dell’epidemia questi iniziali segnali di contro-tendenza potrebbero preludere ad un nuovo rapido aumento diffuso nel numero di casi nelle prossime settimane se non venissero messe in atto nuove misure.

A livello mondiale, secondo un rapporto elaborato da Afp, i nuovi casi di coronavirus hanno decelerato in tutto il mondo per la terza settimana consecutiva, toccando il livello più basso dalla fine di ottobre: questa settimana i nuovi casi registrati ogni giorno sono stati circa 493.000, il 13% in meno dei sette giorni precedenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE