fbpx

Covid. Gli esperti Oms denunciano: “la Cina ci ha rifiutato dati chiave” sull’origine

Estero

 

L’Oms vuole più dati da Pechino, in particolare su possibili casi di Covid-19 prima di dicembre 2019: Peter Ben Embarek, il capo della missione di esperti dell’Oms che nei giorni scorsi ha svolto un’indagine a Wuhan per capire l’origine del coronavirus, ha espresso la sua frustrazione per la mancanza di accesso ai dati grezzi. “Vogliamo più dati. Abbiamo chiesto più dati”, ha detto in un’intervista all’Afp.

La Cina si sarebbe rifiutata di consegnare alcuni dati chiave al team dell’Organizzazione mondiale della sanità che ha indagato a Wuhan sulle origini del Covid-19,  ha denunciato uno dei membri della squadra, il microbiologo Dominic Dwyer, in un’intervista a diversi media internazionali. Il team ha richiesto i dati grezzi dei pazienti dai primi casi, in quella che ha definito essere una “pratica standard” ma agli esperti sarebbe stato dato solo un riassunto.

Nei giorni scorsi il il capo dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus affermi che la missione degli esperti a Wuhan “ha aggiunto importanti informazioni”.

La prossima settimana il team dovrebbe render pubblico un primo rapporto su quanto ottenuto in Cina e presentarlo in conferenza stampa a Ginevra, dove ha sede l’Oms. Intanto  Ghebreyesus ha sostenuto, dopo avere parlato con la squadra, che “tutte le ipotesi rimangono aperte e richiedono ulteriori analisi e studi”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE