fbpx

Asp Mesina, La Paglia: procederò in sede penale e civile nei confronti dei Dott. Mario Macrì ed Emilio Cortese

Sicilia

 

 Leggo sul quotidiano online M.T. un articolo a firma redazione delle ore 11.08 di oggi 13 febbraio 2021 dal titolo “Esposto COAS alla Procura di Palermo: effettuato l’accesso agli atti, La Paglia non ha i requisiti per dirigere l’ASP.”

Nell’articolo il dott. Mario Macrì e il dott. Emilio Cortese concludono le loro “indagini” affermando che lo scrivente non ha i requisiti per svolgere l’incarico di direttore generale dell’ASP di Messina; inoltre dall’articolo parrebbe emergere che l’ASP di Caltanissetta avrebbe posto in essere procedure concorsuali difformi.

Il possesso dei requisiti dei soggetti idonei alla  nomina  di  direttore generale delle aziende sanitarie locali, delle aziende ospedaliere  e degli  altri  enti  del  servizio sanitario   nazionale, di cui all’art. 1 del decreto legislativo n.171 del 4.08.2016, è sottoposto prima al vaglio degli Uffici del Ministero della Sanità, che solo dopo gli accertamenti di legge inseriscono il candidato nell’albo nazionale, poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

L’accertamento del possesso dei requisiti è stato successivamente effettuato una seconda volta dagli uffici dell’Assessorato Regionale della Salute prima della nomina a Direttore Generale.

Pertanto preso atto della gravità delle affermazioni contenute nell’articolo, per tutelare il mio nome, procederò in sede penale ed in sede civile per il risarcimento del danno subito nei confronti del dott. Mario Macrì, del dott. Emilio Cortese e del giornale online M.T.

Trasmetterò inoltre copia dell’articolo al Legale Rappresentante dell’ASP di Caltanissetta per le determinazione che riterrà di porre in essere.

Regione Sicilia – Assessorato della Salute Azienda Sanitaria Provinciale Messina Paolo La Paglia – Direttore Generale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE