fbpx

Lettera al Ministro Speranza

Cronaca

Egregio Ministro Speranza,

siamo dei cittadini italiani molto fortunati, per essere non privi di cultura e, al momento, non in condizioni di miseria.

Ci rivolgiamo a lei in quanto titolare del Dicastero preposto alla tutela del diritto alla salute del popolo italiano, del quale abbiamo apprezzato l’opera e le condotte durante l’infuriare della pandemia.

In effetti, lei ha fatto il possibile, almeno così ci è parso, soprattutto per relazione a questo nostro strano paese, che costituisce un’anomalia nel panorama geopolitico europeo ed extraeuropeo.

Un paese diviso malignamente in due, da mali mai affrontati e risolti.

Pertanto, depressi, ma ancora indomiti, osiamo rivolgerle un invito.

Tutto è nato dalla notizia appresa ieri mattina dalla prima pagina del quotidiano Libero, ove si informava che il Governatore Zaia è in grado di procurare al nostro sfiancato paese ben 27 milioni di vaccini.

Si specificava chiaramente, soprattutto, che i vaccini possono essere acquistati.

La notizia ci ha commosso. Ma subito dopo la commozione, siamo stati colti dalla triste consapevolezza che l’inestricabile rete di interessi che avvolge i nostri rappresentanti in Parlamento e al Governo non renderà possibile l’acquisto dei vaccini. E noi moriremo.

Noi non abbiamo contezza di come questi interessi avviluppino e serpeggino fra i nostri rappresentanti, obbligandoli a sempre rimandare decisioni vitali per il paese, ma sappiamo che ci sono.

E che sono di ostacolo alla buona e saggia amministrazione della cosa pubblica; all’eliminazione degli sprechi, delle sinecure, dell’incompetenza e della delinquenza, dei pesi fiscali imposti ai soliti noti, mentre i soliti ignoti accumulano ricchezze con le quali insidiano i poteri dello stato.

In effetti, Ministro, non ci resta che la nostra salute.

Pertanto, Ministro, lei ha fatto il possibile nei primi tempi dell’infuriare del morbo. Ora, faccia l’impossibile, acquisti i vaccini e faccia vaccinare tutti noi al più presto.

Patrizia Boidi
Laura Borletti
Chiara Vanelli
Alessia Rizzetto 
Paolo Torsello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE