fbpx

Senza migranti le navi quarantena chiuderebbero baracca

Cronaca

Riceviamo e pubblichiamo la nota di  Sala Ornella Brianzola  del pd amica dei migranti che protesta contro le espulsioni.

Se non arrivassero migranti le navi quarantena chiuderebbero baracca…..a loro milioni…ai migranti un piffero, il rimpatrio, tampone gratuito…………sono del pd ma meglio Salvini   

Alcuni affermano che la loro vita è caratterizzata dal fatto di non aver mai perso nessuna illusione, ma sarà vero?

 Altri invece lamentano  di essere perseguitati, soggetti di ingiustizie , ma sono casi personali che non avrebbero mai voluto generalizzare.

Un gruppo di persone  raccontava che in  famiglia si litigava, come succedeva fra fratelli, però fondamentalmente si volevano bene e andavano d’accordo. QUELLO  CHE SUCCEDE TRA I MINISTRI……….LITIGANO MA POI VANNO A CENA.

La loro ideologia era formata da illusioni: essere buoni, bravi, generosi, darsi agli altri, del credere e del saper credere in qualche cosa.

Uno di loro dichiarava di avere una religione di tipo formale, in chiesa la domenica alla messa grande, a quella dove andavano i borghesi, i ricchi. Mentre la mamma aveva una religione rurale, contadina, presa da sua nonna, una religione molto poetica, ma per niente convenzionale, per nulla confessionale.

 Ricordava di una giovinezza spaventosamente deprimente, perché si stava delle ore fermi in certi vicoli, o seduti sui muretti, con altri ragazzi; presi dalla noia e dalla frenesia cominciavano a dire delle cretinate.

Per fortuna, con la maggiore età, sopraggiungeva il lavoro e allora si era impegnati. Una volta credeva nella rivoluzione giovanile, certo che il mondo attuale mostra momenti apocalittici ( stagioni impazzite, migranti deliranti, lavoratori senza lavoro ecc. ) avendone  appunto  di fronte uno doloroso e sempre più brutto da gestire.

 Praticamente si dichiarava un tizio che avendo poche speranze non si disegnava in un mondo futuro. MA NON TROVO GIUSTO FARLI  ARRIVARE SBATTERLI SU NAVI QUARANTENA E POI RIMPATRIARLI……………PRIMA DECIDERE REDISTRIBUZIONE E POI ACCOGLIENZA…………LA PANDEMIA POTREBEB AVERE CONSEGUENZE PEGGIORI..

Per lui esistevano tante ideologie sulla parola credo, per esempio non credere ai partiti, diventando un qualunquista, ma tendendo a una forma privata che verso una forma ideologica di qualche partito.

Diceva :

 “””””“la civiltà dei consumi è la vera rivoluzione, quella di essere consumistica, mentre quella industriale in un certo senso livella il mondo attorno. 

L’ipocrisia, tasto dolente; tabù che andrebbero distrutti, o meglio aggiornati: prevenzioni sul sesso, sfuggire alle realtà più crude, la mancata sincerità nei rapporti sociali.

La speranza non deve mai essere cancellata dal vocabolario, anche a costo di lottare per verità parziali, momento per momento, ora per ora, mese per mese; senza porsi programmi a lunga scadenza.

La televisione poi trasmette messaggi non sempre saggi, infatti viene chiamata anche medium di massa e un medium di massa non può che mercificarci e alienarci; per esempio riguardo l’ingenuità e sprovvedutezza di certi ascoltatori, come se passasse da un ruolo da inferiore a superiore che potrebbe risultare spaventosamente antidemocratico.  Anche se non sempre sarà così, in quanto in certi casi sia un rapporto alla pari, che lo spettatore davanti allo schermo riviva, attraverso le vicende dei personaggi famosi, anche qualche cosa di suo, quindi non in uno stato di inferiorità.

Ma ecco che subentra la cultura, vuoi per privilegio sociale o altro, o da una persona umile, o analfabeta, allora i messaggi che cadranno dal video, cadranno purtroppo sempre dall’alto, ma in genere le parole che cadono dal video cadono sempre dall’alto anche le più semplici, le più vere, le più sincere, acquistando sempre un’aria autoritaria, data come da una cattedra.  

Altro argomento ad alto rischio l’erotismo. Elemento con diritto di cittadinanza in una opera come qualsiasi altro, l’importante che non sia volgare, cioè una esposizione razzistica nell’osservare l’oggetto dell’eros .  Purtroppo nei film erotici o nei fumetti erotici la donna viene presentata artisticamente come un essere inferiore, anche in questo caso è vista volgarmente e quindi l’eros è puramente una cosa volgare commerciale””””””.           

 Però d’altro canto si dichiarava di vivere in maniera molto interiore le cose.  Evidentemente il suo sguardo verso quelle situazioni era uno sguardo non naturale, non laico.  Le considerava anche miracolose, come se ogni scoperta lo fosse, avendo appunto una visione sempre in forma, diciamo non confessionale, ma in un certo senso molto religiosa del mondo.

Per” confessionale” lui intendeva colui che riconosce nella propria costituzione un’unica religione ufficiale; tanto per chiarire. tanto per chairire, DIO ha creato l’Africa per farla fiorire non per farla soffrire ………..papa Francesco doveva ascoltare i vescovi africani quando supplicavano a giovani  africani  di non partire… in alcuni discorsi.

 Non cercava consolazioni di sorta, ma umanamente ogni tanto voleva concedersi qualche piccola gioia, soddisfazione, anche se le sopracitate sono sempre retoriche, insincere, irreali. Era però consapevole che l’unica opera di pensiero che riempiva, integrava, rigenerava, che metteva in moto i pensieri era il vangelo cristiano; allora esclamava: “  che farsene di una consolazione, anche se consolazione è sinonimo di speranza, almeno per lui “.     

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE