fbpx

Studiare a Roma, quanto costano gli affitti?

Cronaca

Studiare nella Capitale è considerato un privilegio da molti studenti.

Roma è una città dal fascino eterno che riesce ad attrarre molti studenti non solo per le sue bellezze, quanto per la fama dei suoi atenei e le opportunità che offre sia durante il percorso universitario che successivamente.

Certo, orientarsi a Roma non è semplice, così come non è semplice riuscire a individuare una soluzione idonea al primo colpo.

Mettersi in cerca di un appartamento in affitto a Roma, per uno studente, non è un gioco da ragazzi.

Le variabili da considerare sono molte, dal budget disponibile, alla formula abitativa, fino alla zona.

Partendo da quest’ultima, se ne possono prendere in considerazione diverse, sia in base alla facoltà scelta, sia ai prezzi e ai servizi offerti da quelle più rinomate per gli universitari.

Partendo da San Lorenzo, quartiere noto per la sua Città Studi, dove ha sede La Sapienza, si tratta della zona universitaria per antonomasia. L’ateneo più grande in Europa, la grande offerta di svaghi e vita mondana la rendono molto appetibile per gli studenti. Certo, proprio per questa ragione, bisognerà fare i conti con dei prezzi non proprio contenuti.

Molto meglio propendere per Tiburtino-Pietralta, adiacente a San Lorenzo, ma con canoni d’affitto più accessibili.

Altro quartiere rinomato per gli studenti è Ostiense-San Paolo. Qui infatti ha sede il più recente ateneo Roma Tre ed è piuttosto vicino al più noto Trastevere. Anche in questo caso i prezzi variano in base alla prossimità alle sedi delle facoltà.

I Parioli invece sono una zona più residenziale, certo attiva da un punto di vista mondano ma più esclusiva, anche per via della presenza della LUISS.

San Giovanni- Appio Latino, invece è più prossimo a Tor Vergata e alle sue facoltà, i prezzi degli affitti non sono esosi come ai Parioli ed è ben servito dalla linea A della metro.

San Giovanni e Appio Latino, invece, sono più adatti a chi frequenta il DAMS o è appassionato d’arte. Anche in questo caso i prezzi degli appartamenti sono molto più accessibili.

Certo si tratta di un’offerta piuttosto ampia e variegata.

Molto dipende dalle facoltà scelte, ma, allo stesso tempo, anche la formula abitativa può fare la differenza sul prezzo.

Il monolocale, tra tutte, è probabilmente la tipologia più conveniente, perché consente di mantenere un buon livello di privacy e autonomia e allo stesso tempo risparmiare sull’affitto di casa, proprio per le sue dimensioni contenute.

Individuare il monolocale più adatto alle proprie necessità può diventare un gioco da ragazzi se si utilizzano gli strumenti giusti.

Zappyrent, rientra proprio tra quelle piattaforme dedicate agli affitti, distinguendosi per affidabilità e facilità di utilizzo, oltre che per una ricca offerta dedicata all’affitto monolocale a Roma.

Impostati i giusti parametri di ricerca che riguardano il limite di budget, la formula abitativa e il periodo di permanenza, è semplice consultare gli annunci, perché vengono visualizzati tutti sulla mappa della città presente nell’apposita mappa.

In questo senso non sarà difficile mettere a confronto i prezzi e rendersi facilmente conto che la zona più cara è rappresentata certamente dai Parioli, con i suoi 1.000 Euro al mese, in media, per un monolocale, seguita da San Lorenzo con 900 Euro, da Ostiense con 850 Euro e, infine, San Giovanni, dove si possono trovare appartamenti anche a partire da 600 Euro al mese.

La ricerca è poi completata dalla consultazione delle descrizioni e della galleria immagini che accompagnano e completano ogni annuncio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE