fbpx

Lavoro, Partnership tra UniCamillus e Randstad “Offriremo contratti a tempo indeterminato ai laureati in professioni sanitarie”

Scuola, Formazione & Università

“Crediamo nel percorso che avete intrapreso, nella scelta professionale che avete fatto. Per questo Randstad, che da anni collabora con UniCamillus, ha scelto di offrirvi l’opportunità, a seguito della Laurea nelle professioni sanitarie che avete appena conseguito o che vi state apprestando ad ottenere, di un contratto a tempo indeterminato“

Così Andrea Migliorati, responsabile della divisione Specialty Medical di Randstad Italia, illustrando ai laureandi dei corsi delle Professioni Sanitarie – Infermieristica, Ostetricia, Tecnico di radiologia, Tecnico di laboratorio biomedico e Fisioterapista – dell’Università Medica Internazionale di Roma UniCamillus, le opportunità di lavoro percorribili attraverso le partnership della multinazionale olandese.

“Randstad è un facilitatore di opportunità di lavoro: possiamo condividere le nostre ricerche di personale proponendo ai neolaureati offerte che possano essere interessanti o attinenti agli studi intrapresi. Il contratto che verrà stipulato – spiega Migliorati – permetterà al professionista di lavorare in ospedali o strutture sanitarie con lo stesso trattamento economico ed inquadramento di un altro professionista direttamente assunto dall’ospedale”.

“La flessibilità che questa tipologia di rapporto introduce – conclude – permette al professionista di avere accesso a differenti contesti professionali sia sul territorio italiano che in altre nazioni, includendo quindi anche processi di rilocazione, andando oltre il vincolo classico di un contratto esclusivo con un’unica azienda”.

“La partnership avviata con Randstad rappresenta un’opportunità in più che UniCamillus vuole offrire ai propri studenti, facilitando il loro ingresso nel mondo del lavoro ad un livello pari a quello ottenuto studiando presso il nostro Ateneo”, ha dichiarato il Rettore di UniCamillus, Gianni Profita.

“La richiesta di personale medico e sanitario di elevato profilo, accentuato anche dall’emergenza pandemica in atto, è diffusamente sentita a tutti i livelli. Il nostro impegno – conclude Profita – vuole andare oltre quello della mera preparazione accademica, offrendo ai nostri discenti l’opportunità di trovare una occupazione all’interno dell’ambito professionale per cui si sono formati, nel minor tempo possibile”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE