fbpx

Nigeria, in salvo le studentesse rapite dal college in Zamfara

Estero

Rilasciate le studentesse rapite da un college nel nord-ovest della Nigeria la settimana scorsa. Lo ha annunciato poche ore fa Bello Mutawalle, il governatore dello Zamfara, regione in cui si trova l’istituto scolastico. A sequestrarle era stato un gruppo di uomini armati. Nei social sono state pubblicate le fotografie delle ragazze mentre si trovavano nell’ufficio dell’amministratore nella capitale Gusau.

Mutawalle ha dichiarato che il rilascio delle studentesse è stato ottenuto grazie a un negoziato senza che sia stato necessario versare alcun riscatto. Dichiarazione in perfetta concordanza con la linea intrapresa dai funzionari nigeriani che tende sempre a non rivelare particolari relativamente alle somme versate per la liberazione delle persone vittime di sequestro.

Venerdì scorso, quando si era diffusa la notizia del rapimento delle studentesse, avvenuto presso il college di Jangebe , si era parlato di 317 ragazze sequestrate. Oggi si fa riferimento a 297 ragazze liberate. Tutte le studentesse, però, sarebbero in salvo perché alcune di loro erano riuscite a scappare durante l’assalto da parte del commando armato.

“Mi unisco a tutti i nigeriani di buona volontà nella gioia, le nostre figlie sono salve“, ha scritto Mutawalle  nei social accanto alle foto delle studentesse liberate.

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE