fbpx

Papa Bergoglio partito per Baghdad

Cronaca

Questa mattina alle 7:45 è decollato dall’aeroporto Leonardo Da Vinci di Roma l’Airbus diretto a Baghdad con a bordo Papa Francesco. Il pontefice rimarrà in Iraq quattro giorni. Il rientro in Italia è previsto per lunedì 8 marzo all’aeroporto militare di Ciampino.

L’arrivo a Baghdad è previsto per le 14:00 locali (le 12 in Italia).

Il pontefice, in un telegramma inviato al presidente Mattarella, ha scritto: “Nel momento in cui lascio Roma per recarmi in Iraq pellegrino di pace e di fraternità tra i popoli, mi e’ gradito rivolgere a lei, signor presidente, il mio deferente saluto, che accompagno con fervidi auspici di serenità e prosperità per il caro popolo italiano”.

Sentita e profonda è stata la risposta del presidente della Repubblica: “Desidero far pervenire a Vostra Santità un sentito ringraziamento per il messaggio che ha voluto indirizzarmi nel momento in cui, dopo la lunga pausa imposta dalla pandemia, si accinge a partire per il tanto desiderato Viaggio Apostolico in Iraq. Realizzando un proposito che San Giovanni Paolo II non poté attuare, la Sua presenza in Iraq rappresenta per le martoriate comunità cristiane di quel Paese e dell’intera regione una concreta testimonianza di vicinanza e di paterna sollecitudine. La missione di Vostra Santità assume, inoltre, una particolare valenza quale segno di continuità dopo il Viaggio Apostolico negli Emirati Arabi Uniti, compiendo un ulteriore passo lungo il cammino tracciato dalla dichiarazione sulla fratellanza umana”.

Durante la sua permanenza in Iraq, il pontefice terrà sette discorsi nel pieno rispetto delle misure anticovid. Durante i suoi eventi saranno centellinate le presenze. L’unico incontro che prevederà la presenza di circa 10mila persone si terrà il 7 marzo presso lo stadio Erbil, in Kurdistan, dove il Papa celebrerà la Messa.

redazione@corrierenazionale.net

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE