fbpx

Continuano i successi degli investigatori italiani in TV

Cinema, Musica & Spettacolo

Dopo il successo di Montalbano continuano a spopolare in TV i personaggi tratti dalle opere di autori italiani.

di Claudio Gentile

Con milioni di telespettatori incollati alla TV continuano i successi delle fiction tratte dai personaggi letterari italiani. Recenti sono, infatti, le affermazioni delle serie dedicate a Mina Settembre, Lolita Lobosco e Saverio Lamanna.

Oltre alle classiche fiction già campioni di ascolti da anni come Don Matteo, Che Dio ci aiuti e Ad un passo dal cielo o, prima ancora, Il maresciallo Rocca con l’indimenticabile Gigi Proietti, prendono sempre più piede sulla televisione italiana gli investigatori tratti dalle penne di autori italiani.

In principio fu Montalbano, ma dopo il successo della trasposizione televisiva dei romanzi di Andrea Camilleri i produttori e gli sceneggiatori televisivi hanno scoperto, forse fiutando ciò che avveniva all’estero, che anche gli autori italiani avevano molte storie da raccontare al pubblico del nostro Paese.

Prima dell’exploit del commissario di Vigata e dei suoi colleghi, infatti, la TV italiana utilizzava principalmente produzioni estere o storie create appositamente per il piccolo schermo come Amico mio o Un medico in famiglia (per non parlare delle vite di santi, eroi e cantanti). Poi sono venuti i successi delle serie tratte dai film a loro volta ricalcati dai libri, come nei casi di Romanzo criminale, Gomorra e Suburra, che però raccontano (ed in qualche modo esaltano) solo il lato criminale delle vicende.

Negli ultimi anni, invece, forti anche dell’intraprendenza di Rai Fiction e dei finanziamenti o comunque dei vantaggi offerti dalle varie Film Commission regionali, si è avuto in TV, e soprattutto sui canali Rai, un profluvio di commissari, medici e magistrati protagonisti di gialli ambientati in varie città italiane.

Oltre al re di ascolti Camilleri con il suo Montalbano, che ha dato l’opportunità di far amare al grande pubblico anche storie ambientate nel passato, come ne La mossa del cavallo, o di conoscere anche le prime indagini del suo personaggio ne Il giovane Montalbano, il più “saccheggiato” dalla TV italiana è sicuramente Maurizio De Giovanni, che può vantare ben tre fiction tratte dalle sue opere: I bastardi di Pizzofalcone, Mina Settembre e Il commissario Ricciardi.

La TV ha permesso di far conoscere e amare anche altri autori, come Antonio Manzini con il suo scontroso Rocco Schiavone, Marco Malvaldi con i vecchietti del BarLume, Carlo Lucarelli con L’ispettore Coliandro, Grazia Verasini con Quo vadis, baby?, Alessia Gazzola con, unico caso, il medico Alice Allevi de L’allieva. Più di recente troviamo le fiction su Imma Tataranni di Mariolina Venezia, Lolita Lobosco di Gabriella Genisi, Saverio Lamanna in Makari di Gaetano Savatteri, L’alligatore di Massimo Carlotto.

Sky, con Petra, ha perfino adattato all’Italia, ambientandole a Genova, le avventure di Petra Delicado, il personaggio letterario creato dalla spagnola Alicia Giménez-Bartlett.

Nessuno riuscirà mai a risolvere il dilemma su cosa sia migliore tra i libri e le loro trasposizioni, soprattutto se poi si discostano in tutto o in parte dall’originale, tuttavia restano nella mente dei telespettatori le stupende e suggestive immagini dei vari luoghi e paesaggi che vengono ripresi. Basti pensare alle fantastiche panoramiche, che hanno fatto conoscere il ragusano in tutto il mondo. E se non mancano città del centro-nord (Aosta, Roma, Bologna, Pisa), è soprattutto il Meridione a fare la parte del leone come location di commissari e delitti: Bari, Matera, e soprattutto Napoli e la Sicilia.

Un sicuro toccasana per il turismo ed il rilancio di questi posti, spesso poco conosciuti, che hanno un immediato riscontro sul numero di visitatori (pandemia permettendo).

Effetto non secondario di questo prendere a mani basse dalla letteratura è sicuramente l’incremento delle vendite ed il generale beneficio per il mercato editoriale italiano.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE