fbpx

Difensore Civico del Lazio, un Ufficio che funziona

Lazio

Riceviamo e pubblichiamo

Il giorno 2 marzo ho inviato al Difensore Civico del Lazio, la nota: “Ill.mo Difensore Civico, è accaduta una cosa molto grave come potrà evincere dalla lettera che Le unisco.

Se può, La prego di invitare gli Uffici Competenti del Comune, a continuare i lavori di ripristino fognature nel comprensorio di via A. Mammucari, come progettato”. Nella lettera lamentavo il fatto che erano stati inspiegabilmente interrotti i lavori già progettati dal Comune per il ripristino delle fognature, in via A. Mammucari.

Bene. Dopo appena dodici giorni dall’invio della mia nota, il Difensore Civico ha inviato agli Uffici competenti del Comune di Roma la lettera della quale trascrivo alcune righe qui di seguito (i puntini sono miei). “… Giunge a questo Ufficio segnalazione da parte dei residenti del comprensorio di via A. Mammucari, in merito ai lavori effettuati, che sarebbero stati limitati al solo edificio 3, lasciando insolute le criticità riguardanti gli altri edifici del comprensorio.

Nell’evidenziare… le gravi conseguenze per l’igiene pubblica, nonché di tipo sanitario per la cittadinanza, si invitano le Autorità in indirizzo… a fornire urgenti notizie in merito a quanto esposto e a notiziare lo scrivente circa i provvedimenti adottati, per addivenire ad una definitiva soluzione di una seria criticità che si protrae ormai da troppo tempo”. Un ufficio che funziona, quello del Difensore Civico del Lazio.

Speriamo prendano a funzionare una buona volta anche gli Uffici del Comune di Roma. Riguardo alle “criticità”: alcune palazzine hanno le fondamenta immerse nei liquami delle fogne, che fuoriescono inondando le cantine.

Carmelo Dini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE