fbpx

Risolto l’ingorgo di Suez, sono transitate tutte le navi in attesa

Estero

Smaltito tutto l’arretrato dopo che il 29 marzo era stata disincagliata la portacontainer Ever Given.

È stato completamente smaltito l’ingorgo al Canale di Suez causato dall’incagliamento della portacontainer Ever Given. Con il transito delle ultime 61navi delle 422 che erano rimaste in attesa per l’ostruzione,durata una settimana, si è definitivamente superato il disagio causato dall’incidente del 23 marzo scorso. Lo ha reso noto l’Autorità del canale di Suez con un comunicato del suo presidente, Assama Rabie.

Ritorno alla normalità

Per la strategica via di comunicazione marittima tra il Mar Rosso e il Mediterraneo si torna quindi alla normalità dopo uno dei periodi più difficili dalla sua inaugurazione, nel 1869, quando era profondo appena otto metri e largo 22 sul fondale.

L’incidente del 23 marzo

Il 23 marzo, la portacointer Ever Given battente bandiera di Panama si era arenata al chilometro 151 a Suez, bloccando l’ingresso meridionale del transito marittimo. Dopo che è stato smaltito tutto l’arretrato di navi in attesa ne sono suvito transitate decine di altre 24. 

Il risarcimento

Intanto si è appreso che l’Egitto potrebbe chiedere un miliardo di dollari di risarcimento per l’incaglio della Ever Given. Sarebbe questa la stima approssimativa delle perdite legate alle tariffe di transito, ai danni al corso d’acqua durante i tentativi di disincagliare la nave e al costo delle attrezzature e della manodopera. Non è ancora chiaro chi dovrà pagare per questi danni.

AGI – Agenzia Italia 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE