Tre sconosciute glorie siciliane!

Sicilia

Di

Riceviamo e pubblichiamo

Procediamo per ordine. Da due anni Padre Angelico Lipani è stato proclamato Beato, cioè futuro Santo e quarto Beato della Diocesi di Caltanissetta, però l’unico nato in tale città. Ma è sbagliato perchè si dimentica il frate cappuccino Francesco Giarratana, nato a Caltanissetta e morto il 4 (a giorni c’è la ricorrenza) dicembre 1645, che alla morte fu acclamato Santo, non dalla Chiesa ma da tutto il popolo nisseno! Invano chiese fosse sepolto da solo e lo ricorda con una larga strada.

I Cappuccini hanno talmente tanti Santi e Beati e tanti processi di beatificazione in corso da completare… Però San Michele Arcangelo, lo onorò con vari miracoli a Licata (AG), poi per le sue preghiere PRESERVO’ Caltanissetta dalla peste del 1625, quella descritta dal Manzoni e INTERROTTA a Palermo da S. Rosalia (origine del famosissimo Festino). 

A lui CHIESE, cosa assolutamente UNICA nella Storia, di essere nominato Protettore Principale di Caltanissetta! Non spiegò perchè e neppure sappiamo se il Vescovo di allora lo abbia esaudito, ma è certo che solo a San Michele Arcangelo nel 1733 dedicò la Cattedrale di Caltanisswetta che però è chiamiata Santa Maria la nova, forse per distinguerla dalla chiesetta San Michele alle Calcare.

Nel dubbio Caltanissetta lo ha nominato Protettore del Comune, della Provincia e della Diocesi, cosa unica al mondo! Giarratana, Lipani e la richiesta di San Michele, sono tre glorie nissene, anzi siciliane, purtroppo quasi sconosciute, come anche l’allegato antico ritratto di Fra Giarratana rintracciato dal prof. Antonio Vitellaro (Presidente Storia Patria).

Non per caso almeno cinque chiese nissene (ma nessuna a Licata) sono orientate al tramonto del Solstizio, legando quindi Caltanissetta alla famosa Linea di San Michele (dall’Irlanda a Israele) che forse indica il percorso del suo arrivo, annunciato dal profeta Daniele già 600 anni prima di Cristo.

(Lettera firmata) 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube