“Riapriremo le scuole medie ed elementari a fine gennaio”. Ha detto De Luca

Attualità & Cronaca

Di

Per il presidente della regione Campania si vogliono mettere “in piedi provvedimenti che finiscono per trasformare i nostri bambini in cavie sull’altare della politica politicante, dell’opportunismo e degli ideologismi”  

© Fabio Sasso / AGF 
– Il governatore della Campania Vincenzo De Luca 

“Credo sia irresponsabile aprire le scuole il 10 gennaio. Non apriremo scuole medie ed elementari. In queste ore stanno lavorando le nostre strutture sanitarie. A breve ci sarà unità di crisi che prenderà atto di questa situazione in maniera responsabile. Andremo alla proroga dell’apertura dell’anno scolastico a fine gennaio”. Lo anticipa il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la sua consueta diretta Fb. 

 

De Luca aveva ricevuto una sollecitazioen anche dall’Anci Campania su questo punto e in queste ore molti sindaci della regione avevano già emanato ordinanze per posticipare la ripresa delle lezioni in presenza, disponendo anche screening di massa per pesonale e studenti. 

“Non apriremo scuole medie ed elementari. Con i dati che abbiamo, ci sono 3000 positivi nel personale scolastico e 19mila positivi nella fascia 0-19 anni. La percentuale di vaccinazione che registriamo al di sotto delle prime medie e nelle scuole elementari è meno del 10%”.

Così il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, spiega la decisione di far slittare almeno per le scuole primarie il rientro in presenza. “I sindaci ci invitano a ritardare di due settimane e i presidi ci hanno detto che non sono in condizioni di garantire in sicurezza la riapertura delle scuole. siamo in questa situazione assurda, anche perché i presidi non possono sapere quali sono le persone vaccinate o non vaccinate nel personale per motivi di tutela della privacy. C’è da impazzire in questo paese”, rincara.

“C’è da stare male nel vedere il caos che sta crescendo in Italia in vista del 10 gennaio. Ho la sensazione, per me insopportabile, che si mettano in piedi provvedimenti che finiscono per trasformare i nostri bambini in cavie sull’altare della politica politicante, dell’opportunismo e degli ideologismi”.

Lo dice il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, contestando le scelte del Governo rispetto alla riapertura della scuole dopo la pausa natalizia. “Capita quando si fanno scelte a prescindere dalla realtà”, conclude.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube