Blinken propone a Mosca “una via diplomatica seria” sull’Ucraina

Mondo

Di

Blinken propone a Mosca “una via diplomatica seria” sull’Ucraina.

Il segretario di Stato americano dopo la consegna della risposta formale al Cremlino coordinata con Kiev e con gli alleati: “Spero di parlare con Lavrov nei prossimi giorni”. Washington ha confermato che l’ambasciata rimarrà aperta.

 Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha confermato che gli Usa hanno presentato a Mosca la loro risposta scritta alle richieste di sicurezza della Russia, sottolineando che questa proposta “stabilisce un serio percorso diplomatico per guardare in avanti, se la Russia dovesse sceglierlo”. La posizione americana sulla sicurezza europea, insomma, offre “una strada diplomatica seria, se la Russia la vuole“. La palla, dunque, è stata rispedita sul campo avversario. “Speriamo che Mosca valuti con attenzione. Sta a loro rispondere, noi siamo pronti in ogni caso”.

 

Per questi motivi Washington ha confermato che l’ ambasciata a Kiev (Ucraina) rimarrà aperta con l’obiettivo di “continuare a mantenere una solida presenza” nella Capitale “per fornire sostegno diplomatico, economico e di sicurezza all’Ucraina”.

La posizione degli Stati Uniti sulla politica delle porte aperte della Nato “non cambia”, assicura ancora Blinken, nel briefing in cui ha annunciato che Washington ha consegnato a Mosca le sue risposte scritte alle richieste di garanzie di sicurezza. 

“Ci sono principi fondamentali che ci impegniamo a difendere, inclusi la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina, e il diritto degli stati di scegliere i propri accordi di sicurezza e alleanze”, ha spiegato il segretario di Stato che si è augurato “di parlare con Lavrov nei prossimi giorni una volta che Mosca avrà letto il documento che gli abbiamo inviato”:

Blinken ha poi confermato che esporrà ai membri del Congresso statunitense il documento suddetto anche se le risposte non verranno rese pubbliche: “Pensiamo che la diplomazia abbia le migliori possibilità di successo se diamo spazio ai colloqui perché rimangono riservati“. E ancora: “Speriamo e ci aspettiamo che la Russia abbia la stessa visione e prenda sul serio la nostra proposta”.

Il presidente Usa, Joe Biden, è stato profondamente coinvolto nella stesura delle risposte scritte a Mosca sulle richietse di garanzie di sicurezza. Blinken, infine, si è detto “assolutamente fiducioso nella solidarietà tedesca” nell’essere “con” gli Usa in opposizione alle minacce della Russia nei confronti dell’Ucraina.

AGI – Agenzia Italia

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube