Max multa a Google in Russia per aver fatto propaganda

Mondo

Di

Attraverso Youtube il gigante di Mountain View non avrebbe bloccato contenuti propagandistici o che invitavano minori a manifestazioni non autorizzate. Mosca chiede 21 miliardi di rubli.

Il quartier generale di Google a Mountain View

 

AGI – Un tribunale di Mosca ha condannato Google a pagare una multa da 21 miliardi di rubli, pari a 363 milioni di euro, per non aver cancellato alcuni contenuti che denunciavano l’offensiva militare russa in Ucraina.

Lo ha annunciato l’Authority per le telecomunicazioni russa, Roskomnadzor, precisando che la sanzione è stata comminata perché Youtube, che appartiene a Google, non ha bloccato “false informazioni” sull’offensiva russa in Ucraina e altri contenuti “propagandistici dell’estremismo e del terrorismo” o che “invitano minori a partecipare a manifestazioni non autorizzate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube