L’Aristocrazia Adriatica dell’Europa Orientale riunita a Roma

Arte, Cultura & Società

Di

“L’Accademia Dinastica Universitaria della Nobile Famiglia Agricola riunisce a Roma Capitale l’aristocrazia orientale”

ROMA – Capitale. Il Nobil Homo Christian Agricola riunisce L’Aristocrazia Adriatica dell’Europa Orientale con la Dirigenza generale della Accademia Dinastica Universitaria della Nob. fam. AGRICOLA e della Delegazione Roma -Lazio nella persona del Principe Massimo Spadoni Di Roccafluvione. L’evento si è tenuto a Roma il 10 Dicembre 2022, patrocinato dal Comune di Pescolanciano e dalla Famiglia Agricola che gode del diritto di Fons Honorum.

Nell’occasione sono state date deleghe Regionali: per la Regione Sicilia al N.H. Maurizio Di Stefano dei Principi di Rascia, per la provincia di Trapani al N.H. Camillo Carpinteri ( Cav. Dell’OESSG – SMOC – SMOSSAN), per la Regione Toscana a Matteo Povolo, Marchese di Vicenza.

Durante gli eventi sono stati insigniti con il Capitolino omaggiato a Gnaeus Iulius Agricola il N.H. Gabriele Lupini già Maggiore Generale Ispettore Nazionale della Croce Rossa Italiana;

il N.H. Adolfo Pascarella generale di Divisione dell’Esercito Italiano; l’artista internazionale Silvana Silvia Falanga e il giovanissimo imprenditore Nicandro Scarabeo.

Sono stati insigniti dell’Ordine Dinastico non Nazionale (S.M.O.S.S.A.N.) il Generale Adolfo Pascarella, il Maresciallo Magg. Dario D’Errico Marchese di San Giorgio, Andrea Amodio, S.A.R. Charles Louis de Burbon (Duca di Berry Capo dinastico della casa reale di Francia), il Magg. Generale CRI Gabriele Lupini, il Cancelliere della Casa Reale di Francia Philippe Lyoen Marchese di Gasgogne, il Cav.Gr.Cr. Liviu Babi Barone di Costanta, Dobrugia, Chernivetsky e Carpazi; il Conte di Sepinum Rino Rosario Logiacco, il 1° Luogotenente Esercito Italiano Alessandro Trinca, il Marchese di San Martino Angelo Tartaglione, S.E. Monsignor Jean Marie Gervais, il Conte di Albacete Stefano Signori, il Conte Luca Piacentini dei Nobili Piacentini, S.E. Boris Bojan M. Bojović della Chiesa Ortodossa di Montenegro, il Cav. Riccardo Sant’Elia, il Cav. Andrea Canali e il sindaco di Pescolanciano Manolo Sacco.

Si Ringrazia Sua Eccellenza Monsignor Jean Marie Gervais della Chiesa cattolica, Prefetto della Cupola di San Pietro in Vaticano, il Comune di Pescolanciano per il Patrocinio e la Presenza ufficiale del Sindaco e consigliere alla Cultura il Conte Giovanni Bucci Cancelliere dell’Accademia Dinastica Universitaria della Nob. Fam. Agricola.

Un ringraziamento speciale al Conte Enzo Modulo Morosini conte di Risicalla e Sant’Anna Morosina, Senatore Accademico di Merito e Curatore del libro d’oro delle Famiglie Nobili e Notabili con Annesso Armoriale Storico Generale Italiano e al Presidente delle camere Penali di Termoli – Larino nonché il Senatore Accademico di merito l’Avvocato Roberto d’Aloisio.

Si desidera ringraziare il Cav. Cristian Raponi presidente della Nobile Accademia Leonina e le rispettive Delegazioni presenti, la FIDCA per la loro presenza ufficiale.
Si ringrazia il Corpo Militare della Croce Rossa Italiana per la presenza, come relatori, il colonnello Gerardo Di Ruocco ed il Corpo infermieri rappresento dalla Sorella Ornella Zagami.

Si desidera ringraziare la Chiesa ortodossa di Montenegro per aver inviato come rappresentante Ufficiale per l’inizio di un importante percorso della Aristocrazia Adriatica dell’Europa Orientale, Sua Eccellenza Reverendissima il Vescovo Monsignor Boris Bojovic che ha espressamente dichiarato: “il Mare unisce e non divide”.

.

Il Principe Christian Agricola ha inoltre dichiarato : “Desidero ringraziare le famiglie Nobili pervenute dalla Romania che hanno partecipato con grande passione per rinforzare le basi della Stessa Aristocrazia, tutte le autorità Civili, Religiose Militari e Nobili; un Grazie speciale ai Fotografi dell’Accademia, alla Moderatrice Giornalista Valentina Ciarlante e a tutta l’organizzazione che ha lavorato dietro le quinte. Mi piace ricordare che L’Accademia Dinastica Universitaria (A.D.U.O.M.S.S.A.N.) è una Libera Istituzione, apolitica e apartitica, che persegue finalità culturali, umanitarie e di solidarietà, favorendo ed incentivando, in ogni modo, il dialogo e lo scambio interculturale ed interreligioso tra popoli e la tutela della Famiglia e quest’ultima come ci ricorda il Santo padre, non è un’ideologia, ma va custodita ed io aggiungo difesa e tutelata”.

Si ringraziano infine tutti i partecipanti che hanno riconfermato la loro presenza anche dopo il primo evento tenutosi il 1 ottobre scorso a dimostrazione che tutti noi vogliamo dare lustro a quella Nobiltà e a quella Aristocrazia che ha deciso di essere LUCE per i posteri ed evitare i tanti errori commessi nel passato da alcuni antenati della stessa Nobiltà ma, soprattutto, evitare errori nel presente che purtroppo vengono ancora commessi da persone seppur nobili di sangue ma poveri di Nobiltà e Notabilità d’animo.

Dott.ssa Melinda Miceli Critico d’arte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube