Secondo l’Economist il “Paese dell’anno” è l’Ucraina

Economia & Finanza

Di

Il settimanale britannico ha spiegato che “in tempi normali, scegliere il Paese dell’anno è difficile”. Quest’anno però “per la prima volta la scelta era ovvia”
© SERGEI SUPINSKY / AFP – La bandiera ucraina sventola tra i bombardamenti

 

AGI –  L’Economist ha dichiarato l’Ucraina “Paese dell’anno” per “l’eroismo del suo popolo e per essersi opposto a un prepotente”.

Nel motivare la decisione, il settimanale britannico sottolinea inoltre che “in tempi normali, scegliere il Paese dell’anno per The Economist è difficile”. Ma, osserva, “quest’anno, per la prima volta da quando abbiamo iniziato a nominare i Paesi dell’anno nel 2013, la scelta è ovvia. Non può che essere l’Ucraina”.

Di solito l’onore va al Paese che, secondo il settimanale, ha fatto piu’ progressi nei 12 mesi precedenti. In un certo senso, evidenzia il settimanale, “l’Ucraina è una scelta insolita, in quanto la vita della maggior parte degli ucraini è peggiorata in modo spettacolare dopo l’invasione immotivata del loro Paese da parte di Vladimir Putin a febbraio”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube