Fico: “Noi del M5S i veri innovatori e progressisti

Politica

Di

L’ex presidente della Camera all’Agi: “Sono rimasti i valori e i temi delle origini”. E annuncia che nelle prossime settimane prenderanno forma i gruppi locali

di Marvin Ceccato

© Andreas SOLARO / AFP  – Roberto Fico (Afp)

 

AGI – Presidente Roberto Fico, lei è nel Movimento sin dai suoi albori. Che cosa è rimasto dello spirito originario della creatura voluta da Gianroberto Casaleggio e Beppe Grillo?

“Sono rimasti i valori e i temi, è rimasto il desiderio di cambiare e lo spirito di comunità. All’epoca eravamo gli unici che parlavano di energie rinnovabili e di sostenibilità. E lo abbiamo portato nell’agenda politica. Certo tante cose sono cambiate, ma lo spirito è rimasto lo stesso”.

Chi segue il Movimento dal 2009 ricorda alcuni motti considerati chiave di lettura del vostro impegno: ‘uno vale uno’ e ‘apriremo il Parlamento come una scatoletta di tonno’. Che cosa è cambiato in questi anni in cui siete entrati nei palazzi della politica, prima all’opposizione poi al governo?

m5s fico noi veri innovatori progressisti
©  (Afp)

Roberto Fico

“Quei principi li abbiamo declinati all’interno delle istituzioni: significa aver innovato il modo di fare politica, ampliando la partecipazione e utilizzando le nuove tecnologie; e valorizzare dei percorsi di attivismo senza badare alle logiche corporative di altre forze politiche. Significa portare trasparenza, questo lo abbiamo fatto e continueremo a farlo, come continueremo a porre l’accento su temi a cui per troppo tempo la politica non ha riservato adeguata attenzione”.

Per la prima volta M5s ha una sede fisica, che si trova a Roma. Non crede che la scelta fatta in passato di non avere delle sedi lungo tutto lo Stivale vi abbia penalizzato nel rapporto con i territori?

“Questa è una delle cose che sono cambiate. Ma ricordo che già durante l’esperienza dei Meetup non avere una sede non significava non incontrarsi. Abbiamo sempre organizzato confronti e iniziative stando sempre sui territori e interessandoci delle questioni che riguardano le comunità locali. Chiaramente un movimento in evoluzione si organizza maggiormente: ora stiamo lavorando perché abbiamo fatto partire il nuovo regolamento per i gruppi locali che nelle prossime settimane prenderanno forma”.

Il Movimento aspira a prendere la guida della sinistra italiana, strutturandosi gioco forza in un partito? C’è chi sostiene che ‘ruba’ voti al Pd. Conte può essere considerato il vero leader progressista e la vostra è la sola vera opposizione al governo?

“Puntiamo a essere coerenti con le nostre idee e il nostro programma, che è un programma progressista. Il Pd sta portando avanti un percorso congressuale, non entro nel merito. Eventuali confronti li potremo fare dopo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube