Afghanistan: 3 Ong straniere sospendono le attività dopo il bando delle donne

Mondo

Di

La decisione è stata presa a seguito dell’annuncio di Kabul di sospendere le donne dalle attività delle Ong
© Mohd Rasfan

– Donne con il burqa in Afghanistan

AGI – Tre Ong straniere, tra cui Save the Children, hanno annunciato che sospenderanno le loro attività in Afghanistan, in seguito all’introduzione del divieto al lavoro delle donne in questo settore, annunciato dai talebani.

“In attesa che questo annuncio venga chiarito, sospendiamo i nostri programmi, chiedendo che uomini e donne possano ugualmente continuare ad aiutare a salvare vite umane in Afghanistan”, hanno affermato in un comunicato congiunto le tre Ong Save the Children, Norwegian Refugee Council e CARE International.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube