Ucraina: raid russi su Kherson, il bilancio sale a 16 morti

Mondo

Di

Sono almeno 64 i feriti durante gli attacchi russi di ieri, secondo Yaroslav Yanuyshevych, capo dell’amministrazione militare regionale. Intanto in tutte le regioni è scattata l’allerta aerea
©  Ukrainian Presidential Press Ser / ANADOLU AGENCY / Anadolu Agency via AFP
– Kherson dopo i bombardamenti di ieri

AGI – – Il numero di civili uccisi nella provincia ucraina di Kherson nelle ultime 24 ore è salito a 16, secondo il capo dell’amministrazione militare regionale, Yaroslav Yanushevich.

In totale, 64 persone sono rimaste ferite con diversi livelli di gravità ha aggiunto in un post sul suo canale Telegram, un giorno dopo l’attacco russo al centro del capoluogo provinciale che ha fatto strage di civili.

Tra i 16 mrti, Yanushevich ha contato non solo le persone morte direttamente a seguito dei raid russi, ma anche tre lavoratori dei servizi di emergenza che stavano svolgendo lavori di sminamento nel distretto di Berislav. I tre dipendenti hanno perso la vita a causa dell’esplosione di una mina nemica.
Secondo le autorità regionali, gran parte del territorio della regione di Kherson, parzialmente riconquistato dalle forze ucraine a metà novembre, è coperto da mine piazzate dall’esercito russo. La citta’ di Kherson è stata liberata dalle truppe ucraine l’11 novembre, anche se parte dell’omonima regione, sull’altra sponda del fiume Dnipro che attraversa la città, rimane nelle mani dell’esercito russo.

Intanto, stamattina, secondo quanto riferito dall’agenzia ufficiale Unian, l’allerta aerea è scattata in tutte le regioni dell’Ucraina. L’allarme indica il rischio di attacchi missilistici da parte delle forze russe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube