Bombardata Makiivka, vicino a Donetsk. Kiev: “400 russi morti”

Mondo

Di

Notizie contrastanti sulla città controllata dalle truppe di Mosca. Anche alla vigilia di Capodanno, l’esercito ucraino aveva sostenuto di aver ucciso 200 soldati russi in un attacco vicino Nova Kakhovka nella regione di Kherson

di Nuccia Bianchini

© Dimitar DILKOFF / AFP

 

AGI – Arrivano notizie contrastanti sul bilancio del bombardamento ucraino della città di Makiivka, vicino a Donetsk e controllata dai russi. Un bombardamento avvenuto poco dopo la mezzanotte, contro un edificio, una scuola professionale, che faceva da alloggio a personale militare di varie unità militari.

“Ci sono stati morti e feriti, il numero esatto è ancora sconosciuto”, ha ammesso Daniil Bezsonov, rappresentante dei separatisti filo-russi nella regione di Donetsk, in un aggiornamento su Telegram nella tarda serata di domenica. Tuttavia, secondo fonti ucraine le vittime sono state molte di più.

L’emittente pubblica ucraina Suspilne ha scritto che sono centinaia i soldati russi morti; e l’esercito ucraino sostiene che l’attacco di missili Himars ha ucciso addirittura 400 soldati russi. Anche alla vigilia di Capodanno, l’esercito ucraino aveva sostenuto di aver ucciso 200 soldati russi in un attacco vicino alla città di Nova Kakhovka nella regione di Kherson.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube