Quando Salvini elogiava Putin, Trump e Bolsonaro: “Grandi presidenti”

Politica

Di

Il web ripesca le dichiarazioni del vicepremier alla festa della Lega di Cervia del 2019

ROMA – Vladimir Putin? “Un grande uomo di Stato e di governo”. Donald Trump? “Una salvezza per gli americani”. E Jair Bolsonaro? “Un grande presidente brasiliano”. Parole di Matteo Salvini, risalenti al 2019 e ripescate dal web il giorno dopo l’assalto ai palazzi del potere a Brasilia da parte dei sostenitori del presidente uscente.

 

Così, mentre le opposizioni sollecitano il vicepremier a condannare i disordini scatenati nella capitale brasiliana, come ha fatto (in piena notte) la premier Giorgia Meloni, il perfido mondo della rete rilancia le dichiarazioni del leader della Lega dalla festa del Carroccio a Cervia di tre anni fa.

Quando la Russia non aveva ancora scatenato l’offensiva militare contro l’Ucraina, quando un assalto a Capitol Hill sarebbe stato impensabile e quando in Brasile governava ancora l’ex militare.

In particolare, con il presidente uscente brasiliano il ministro delle Infrastrutture ha sempre avuto un feeling particolare: a novembre 2021 lo accolse in pompa magna durante la sua visita in Italia per ricevere la cittadinanza onoraria di Anguillara Veneta, il paese da cui i suoi nonni si trasferirono in Brasile in cerca di fortuna. Per questo, secondo le opposizioni, dal sempre loquace e socialmente iperattivo Salvini tardano ad arrivare parole di condanna per quanto accaduto in Brasile.

 fonte Agenzia DIRE www.dire.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube