Qatargate: i conti della famiglia Panzeri restano sotto sequestro

Attualità & Cronaca

Di

La decisione del tribunale del Riesame di Bergamo ha respinto le tesi degli avvocati della difesa. I soldi erano stati congelati dalla magistratura su richiesta della Procura di Bruxelles

AGI – Rimangono sotto sequestro i conti della famiglia Panzeri. Il Tribunale del Riesame di Bergamo ha bocciato la richiesta di dissequestrare i conti riconducibili ad Antonio Panzeri e alla moglie Maria Dolores Colleoni su cui erano depositati 47mila euro e quello intestato alla figlia Silvia, con 200mila euro.

La Corte d’Appello di Brescia rimanda il verdetto al 16 gennaio. I legali della figlia dell’ex eurodeputato Antonio Panzeri, al centro dello scandalo che ha travolto le istituzioni Ue, chiedono di accertare se le condizioni delle prigioni del Paese rispettino la dignità dei detenuti

I soldi erano stati ‘congelati’ dalla magistratura di Bergamo su richiesta della Procura di Bruxelles che porta avanti l’indagine Qatargate.

Respinta la tesi della difesa dei Panzeri che nell’udienza di ieri aveva sostenuto che l’ordinanza belga fosse viziata da errori formali poi ‘riversati’ nel decreto di sequestro italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube