Paura a Parigi, accoltellate sei persone alla Gare du Nord

Mondo

Di

L’aggressore è stato subito arrestato dalla polizia. Non si conoscono i motivi del folle gesto ma al momento è esclusa la pista del terrorismo. Le vittime non sarebbero in gravi condizioni
© JULIEN DE ROSA / AFP
– Accoltellamento a Gare du Nord

 

AGI – Sei persone sono state ferite, una delle quali in modo grave, da un uomo che brandiva un’arma bianca nella trafficata stazione Gare du Nord di Parigi poco prima delle 6.45.

L’aggressore, arrestato, secondo Le Parisien, è stato ferito gravemente da un poliziotto fuori servizio con un colpo d’arma da fuoco al petto ed è “tra la vita e la morte”.

Tra i cinque feriti lievi c’è anche un agente della polizia di frontiera (Paf). Agenti hanno esploso altri colpi. La polizia, ha riferito una fonte, non propende per la pista terroristica e la Procura nazionale antiterrorismo sta “valutando i fatti”.

Al momento la procura ha aperto un’inchiesta per tentato omicidio affidata alla Brigata criminale della polizia giudiziaria di Parigi. L’aggressione ha causato gravi ritardi ai treni.

Il ministro dell’Interno, Gerald Darmanin, ha elogiato in un tweet la “reazione efficace e coraggiosa” della polizia. Farmanin è arrivato sul posto poco dopo le 9, cosi’ come il capo della polizia di Parigi, Laurent Nunez, il ministro dei Trasporti, Clément Beaun e la sindaca della capitale, Anne Hidalgo.

 

 

In un punto stampa alla Gare du Nord, Darmanin ha chiarito che l’attacco è iniziato alle 6.42 all’esterno della stazione, è proseguito dentro e si è concluso alle 6.43 con l’intervento della polizia che ha sparato “tre volte”. Il ministro ha affermato che l’aggressore “non ha usato un coltello” ma “un’arma minacciosa“. Ha usato “un pugno”, ha aggiunto una fonte della polizia.
Secondo una fonte della polizia, due agenti della Paf erano di pattuglia nei pressi della scala di accesso all’Eurostar al momento dei fatti. Uno di loro ha cercato di bloccare l’aggressore ed è rimasto ferito.

Il suo collega è poi intervenuto con la sua arma, mentre un altro poliziotto e’ subito arrivato e ha sparato all’aggressore. L’uomo, che non aveva documenti con sé, non e’ stato identificato, ha aggiunto Darmanin.

L’incidente ha causato forti ritardi ai treni ma “la stazione continua a funzionare normalmente e non c’è stata interruzione del traffico”, ha commentato un portavoce della Sncf.
La Gare du Nord è la prima stazione in Europa e la terza al mondo in termini di traffico. Vi transitano 700.000 persone al giorno e più di 220 milioni all’anno. I treni in partenza servono il Nord della Francia, ma anche destinazioni internazionali come Londra tramite l’Eurostar, o Belgio e Paesi Bassi tramite il Thalys.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube