“Troppo bella per fare la vigilessa”. Il Tribunale respinge il ricorso

Attualità & Cronaca

Di

Una donna di Cesena aveva sostenuto di non essere stata assunta dalla polizia locale perché troppo avvenente. Ma la realtà era un’altra
© Serena Campanini/ AGF – Una vigilessa eleva una multa

 

AGI – Il giudice del lavoro del Tribunale di Forlì ha respinto il ricorso presentato da un’agente di Polizia Locale che aveva fatto causa al Comune di Cesena sostenendo di non essere stata assunta poiché “troppo bella”. Lo rende noto l’ente locale.

“La ricorrente – viene evidenziato in una nota – aveva presentato l’istanza in relazione al provvedimento del 26 settembre 2022 con cui la commissione istituita presso il Comune di Cesena aveva affermato che ‘rispetto alle competenze tecnico/specialistiche la candidata evidenzia gravi lacune con errori di sostanza con riferimento all’intera struttura della legge di depenalizzazione, dimostrando di non aver competenze tecniche necessarie per svolgere il servizio in autonomia’. Per questa ragione il contratto di formazione e lavoro non era stato trasformato in contratto di lavoro a tempo indeterminato di Agente di Polizia Locale categoria C”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube