Niente vestiti antiquati. Re Carlo sceglie la divisa per l’incoronazione

Mondo

Di

Il sovrano era pronto a indossare il costume, peraltro usato da tutti i suoi avi. Sono stati i suoi consiglieri a indurlo a svecchiare l’usanza per rappresentare la “monarchia moderna del 21esimo secolo”
© HENRY NICHOLLS / POOL / AFP
– Re Carlo III

 

AGI – Lascerà in soffitta calze e pantaloni di seta, il re Carlo III ha scelto di indossare la divisa militare quando il 6 maggio prossimo sarà incoronato nell’abbazia di Westminster. Lo scrive The Sun che cita fonti informate: il re vuole che la sua incoronazione rappresenti la “monarchia moderna del 21esimo secolo”, hanno spiegato, quindi non indosserà abiti che possano essere considerati antiquati e superati.

In realtà pare che il re fosse pronto a indossare il costume (peraltro usato da tutti i suoi avi: il nonno, re Giorgio VI, il bisnonno re Giorgio V e il bis-bisnonno, re Edoardo VII). Ma siano stati i suoi consiglieri a indurlo a svecchiare l’usanza: “Pensano che avere un re di 74 anni che si presenta in calze e calzerotti nel 2023 appaia troppo datato. E probabilmente hanno ragione”.

Carlo dovrebbe dunque indossare la divisa militare, probabilmente quella di ammiraglio della Royal Navy, già scelta per l’apertura del Parlamento nel maggio scorso.

Sfoggerà invece la pelliccia di ermellino e, in momenti diversi della cerimonia, indosserà sia l’Imperial State Crown (la corona tempestata di gemme e pietre preziose, con un diamante al centro, il Cullinan II, che da solo vale 400 milioni di sterline) che la St Edward’s Crown.

Il monarca e la moglie, la regina consorte Camilla, saranno incoronati 8 mesi dopo la morte di Elisabetta II. La cerimonia si svolgerà nell’abbazia di Westminster, davanti a circa 2mila persone. Non è chiaro ancora se saranno invitati il figlio ribelle, Harry, con la moglie Meghan: la coppia ‘fuggità negli States che ha lanciato accuse incendiarie alla famiglia e che quello stesso giorno festeggerà il quarto compleanno del primogenito, Archie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube