Perego (difesa) – Fondamentale la de escalation in Ucraina e non dobbiamo rimanere indietro nella Nato

Politica

Di

Ministero della Difesa

Sottosegretario di Stato alla Difesa

Matteo Perego di Cremnago

COMUNICATO STAMPA

 

WEB DIFESA

Roma 16 febbraio 2023

E’ fondamentale continuare a supportare l’Ucraina dopo quasi un anno di guerra” così il Sottosegretario PEREGO ai microfoni di TGCOM24 stamani “l’Italia deve continuare a lavorare per evitare un’ulteriore escalation del conflitto che sarebbe devastante in termini di perdita di vite umane, e ad aiutare l’Ucraina avendo come obiettivi comuni il ‘cessate il fuoco’, la pace e la ricostruzione”.

Sono stato in più occasioni sul territorio ucraino” ha continuato PEREGO “e vedere questa distruzione mi rende ancora più consapevole che la comunità internazionale abbia il dovere di continuare a lavorare per far cessare questa tragedia”.

Rispondendo alle domande sulla Ministeriale Nato a Bruxelles di ieri il Sottosegretario ha inoltre affermato “L’Italia deve investire sulla spesa militare raggiungendo il 2% del PIL, è difficile ma è estremamente importante per non rimanere indietro nella NATO, paesi anche minori hanno raggiunto quasi il 3 %, noi siamo all’1,38%, è un argomento di sicurezza internazionale e deve essere un impegno del Paese”.

L’idea di scorporare le spese militari dal Patto di Stabilità, come sostenuto dal Ministro Crosetto”, conclude il Sottosegretario PEREGO “è una strada da percorrere per rendere possibile il 2% in tempi brevi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube