Controlli congiunti della polizia stradale italiana e maltese a la Valletta (Malta)

Attualità & Cronaca

Di

La Polizia Stradale Italiana e Maltese, nell’ambito della collaborazione con ROADPOL-Network Europeo delle Polizie Stradali, hanno effettuato nel mese di febbraio, a Malta, nella capitale La Valletta, controlli congiunti che hanno visto la partecipazione di ELA- L’Autorità europea del lavoro, delle Autorità dei Trasporti di Croazia e Malta, del Dipartimento per le Relazioni Industriali e l’Occupazione Maltese (DIER) e l’Autorità del Lavoro Maltese (JobsPlus).

I controlli hanno riguardato i mezzi pesanti adibiti al trasporto di merci, gli autobus ed i veicoli destinati al trasporto di merci pericolose. Durante i controlli si è proceduto alla verifica dello stato psicofisico dei conducenti, il rispetto della normativa ADR sul trasporto delle merci pericolose e tutte le altre prescrizioni sull’autotrasporto previste dalla normativa nazionale e comunitaria, nonché le normative sul lavoro.

Nel corso dell’operazione si è proceduto al controllo di 115 veicoli e alla contestazione di 63 violazioni, anche per guida senza patente e/o senza polizza assicurativa. I funzionari del Dipartimento per le Relazioni Industriali e l’Occupazione (DIER) hanno riscontrato 15 casi di violazione delle leggi sul lavoro, tra cui autisti che non avevano un regolare contratto di lavoro. Altri sono stati trovati pagati al di sotto della tariffa applicabile e con una riduzione illegale della retribuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube