L’Atalanta rimonta l’Empoli e torna alla vittoria

Italpress news

Di

BERGAMO (ITALPRESS) – Un successo che allontana i fantasmi casalinghi, una vittoria che dà fiato soprattutto per la rincorsa all’Europa: l’Atalanta vince 2-1 contro l’Empoli e torna in carreggiata dopo tre sconfitte e un pareggio, decisive le reti di De Roon e Hojlund in rimonta dopo il vantaggio siglato da Ebuehi. Tredicesimo successo in campionato, il sesto in casa: in attesa della Roma i nerazzurri si portano a -2 proprio dai giallorossi. La gara è stata tutt’altro che semplice. Gasperini aveva fatto intuire le proprie scelte già alla vigilia, confermate poi con l’undici titolare: Zapata-Muriel supportati da Mario Pasalic. Zanetti invece si è affidato al solito 4-3-1-2 con Baldanzi sulla trequarti e Grassi in cabina di regia. L’approccio dell’Atalanta è stato rabbioso, per vedere la prima occasione sono bastati 58 secondi: Pasalic ha provato la girata dall’altezza del dischetto, ma il pallone è terminato alto. Ci ha pensato De Roon ad impegnare Perisan dopo tre minuti: da quel momento in poi i nerazzurri hanno iniziato a recapitare palloni in area toscana senza però trovare varchi. Pasalic – in due occasioni – e Zapata hanno sfiorato il vantaggio, ma a passare avanti è stato l’Empoli su un rimpallo fortunoso in area: al 44′ ci ha pensato Ebuehi a sbloccare il punteggio al Gewiss Stadium. Una doccia fredda per i nerazzurri, bloccati anche nella ripresa: la doppia occasione non sfruttata da Caputo è stata uno schiaffo per i nerazzurri che al 13′ hanno avuto la forza di trovare il pareggio con De Roon, inseritosi coi tempi giusti sul cross di Ruggeri. Dopo l’1-1 c’è stata una sola squadra in campo, con la banda di Gasperini che ha spinto fino a trovare il 2-1 con Hojlund, entrato al posto di Zapata: una girata fulminea nell’area piccola, imparabile per Perisan. Nel finale la squadra di Gasperini ha cercato anche la terza rete, ma Perisan ha messo i guantoni sia su Lookman che su Hojlund. – foto LivePhotoSport – (ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube