Murdoch, l’amore appena nato è già finito

Mondo

Di

Il 92enne magnate dei media, che in estate avrebbe dovuto sposarsi per la quinta volta con Ann Lesley Smith, ha interrotto il fidanzamento appena due settimane dopo aver annunciato le nozze

di Nuccia Bianchini

AGI – Velocissimo il fidanzamento, ancora più rapido l’addio: Rupert Murdoch, il magnate dei media, che in estate avrebbe dovuto sposarsi per la quinta volta, alla tenera età di 92 anni, ha interrotto bruscamente il suo ultimo legame appena due settimane dopo aver annunciato in pompa magna le nozze: non sposerà Ann Lesley Smith, la piacente vedova 66enne di un cantante country. A sentire Vanity Fair, che cita una fonte, Murdoch non se la sente di far fronte al credo evangelico, molto spinto, della signora Smith. Sfumate dunque le nozze.

Il miliardario, che solo 9 mesi fa si è separato dalla quarta moglie, Jerry Hall, sembrava aver trovato la pace: aveva promesso che sarebbe stato il suo “ultimo” matrimonio. “Sono felice”, aveva aggiunto nel dare l’annuncio delle imminente nozze. Aveva conosciuto la piacente signora, dalla chioma fulva e il volto ancora fresco, l’anno scorso a un evento in una delle sue proprietà, il vigneto Moraga, a Bel Air, in California.

Lei ha avuto una vita a dir poco movimentata. Igienista dentale negli anni ’70, sposò a 28 anni il primo marito, John, avvocato affermato di quasi vent’anni più anziano: con lui una vivace vita mondana, negli agi e nei lussi, fin quando non scoprì che il marito era vittima dell’alcool e che, quando beveva, “diventava una persona diversa”: “Mi chiudeva fuori di casa: mi ha abusato fisicamente, mentalmente, emotivamente”, aveva raccontato. L’unione non durò, ma il divorzio lasciò Ann Lesley senza un soldo né un tetto, costretta vivere di sussidi e con propositi suicidi.

La salvò la religione cristiana, appunto, grazie alla quale divenne cappellano volontario della polizia di San Francisco. Poi il matrimonio con Chester Smith, cantante country, dirigente radiofonico e televisivo, un’unione tranquilla almeno fino alla morte di lui, per un attacco di cuore, all’età di 78 anni, nel 2008. Adesso si sarebbe dovuto aprire per lei un nuovo capitolo, quello più sfolgorante. “Anche lei e suo marito possedevano un vigneto ed erano nel settore del vino”, aveva raccontato ancora Murdoch. “L’anno scorso, c’erano 200 persone nella mia vigna, l’ho incontrata e abbiamo parlato un po’. Due settimane dopo l’ho chiamata”.

“Per entrambi è un dono di Dio”, aveva cinguettato lei. “Sono vedova da 14 anni. Come Rupert, mio marito era un uomo d’affari. Ha lavorato per giornali locali, ha fatto crescere emittenti radiofoniche e televisive e ha contribuito a promuovere Univision. Quindi parlo la lingua di Rupert. Condividiamo le stesse idee”. Ma non se ne farà nulla. Murdoch – il cui impero mediatico (The Wall Street Journal, Fox News e altri influenti organi di stampa) vale più di 20 miliardi di dollari- ha sei figli dai suoi primi tre matrimoni.

È stato sposato la prima volta con Patricia Booker, una hostess australiana, dalla quale ha divorziato alla fine degli anni ’60. Lui e la sua seconda moglie, Anne, giornalista, sono stati insieme più di 30 anni ma hanno divorziato nel 1999. Il suo terzo matrimonio con Wendi Deng è terminato nel 2013. Poi c’è stata l’unione Jerry Hall: proprio lei, la bellissima ex modella, nei giorni scorsi si era fatta fotografare con ‘l’abito della vendetta’, un abito che lasciava ben poco all’immaginazione e che a molti aveva ricordato il famoso vestito con cui Diana reagì all’ammissione pubblica di Carlo di avere una relazione con Camilla Parker-Bowles. Ora Jerry Hall ha di che gongolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube