Sindacati in piazza in Francia per la riforma della pensioni. Scontri e arresti

Mondo

Di

Per le organizzazioni sono più di un milione le persone che hanno manifestato nella dodicesima giornata di mobilitazione. 380mila per la polizia che ha fermato 36 manifestanti. Scontri violenti a Nantes e Rennes

© AFP – Dodicesima giornata di mobilitazione in Francia contro la riforma delle pensioni

AGI – “Più di un milione di persone” sono scesi oggi nelle piazze francesi nel dodicesimo giorno di mobilitazione contro la riforma delle pensioni, almeno a sentire i dati diffusi dalla CGT, la Confédération Générale du Travail, la confederazione sindacale francese. Perché secondo la polizia, invece, i manifestanti oggi sono stati invece 380mila.

Le proteste sono in calo: si tratta infatti della partecipazione più bassa rivendicata dal sindacato dall’inizio delle proteste. Nelle manifestazioni a Parigi sono state fermate 36 persone e una decina di poliziotti sono rimasti feriti. Domani sono attese nuove proteste, nella giornata in cui si attende, nel tardo pomeriggio, la decisione della Corte Costituzionale, che si pronuncerà sulla validità o meno del controverso testo.

francia sindacati in piazza scontri e arresti per riforma pensioni
© AFP

Scontri a Nantes

Nel pomeriggio ci sono stati violenti scontri tra forze dell’ordine e manifestanti a Nantes e a Rennes, dove migliaia di persone sono scese in piazza. Secondo i sindacati a Nantes hannomanifestando circa 25 mila persone, 10 mila secondo la polizia. Proiettili di gomma sono stati lanciati al passaggio del corteo davanti la prefettura, le forze dell’ordine hanno quindi lanciato lacrimogeni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube