Salvini promette: “Presto Milano-Genova in treno in meno di un’ora”

Politica

Di

GENOVA – “Con la realizzazione di tutti questi lavori, il tempo di percorrenza tra Milano Centrale e Genova Piazza Principe si ridurrà a meno di un’ora e, come è uso dire oggi, è tanta roba”.

Così il ministro alle Infrastrutture, Matteo Salvini, al question time alla Camera. “La linea Milano-Genova è una infrastruttura strategica interessata

GENOVA – “Con la realizzazione di tutti questi lavori, il tempo di percorrenza tra Milano Centrale e Genova Piazza Principe si ridurrà a meno di un’ora e, come è uso dire oggi, è tanta roba”. Così il ministro alle Infrastrutture, Matteo Salvini, al question time alla Camera. “La linea Milano-Genova è una infrastruttura strategica interessata da un intenso traffico di merci e pendolari. Gli interventi di velocizzazione, con un investimento Pnrr pari a 156 milioni di euro, sono in corso e la conclusione è prevista regolarmente entro il 2026“, riepiloga il ministro.

Per quanto riguarda il quadruplicamento della linea tra Milano, Rogoredo e Pavia, “sono previste due fasi: la prima fase Rogoredo-Pieve Emanuele è in corso, il bando è stato pubblicato a dicembre e i lavori saranno consegnati entro il mese di luglio di quest’anno”. L’intervento, “in parte finanziato con fondi Pnrr, ha beneficiato anche di 63 milioni di euro di finanziamento di cui al Fondo per l’avvio delle opere indifferibili ripartito nel novembre 2022. Parliamo, quindi, di 328 milioni di euro interamente finanziati e di una previsione di conclusione dei lavori entro giugno 2026”, prosegue Salvini.

“Per la seconda fase, Pieve Emanuele-Pavia, è stata conclusa la valutazione di impatto ambientale, il costo complessivo dell’intervento è pari a 636 milioni di euro e stiamo provvedendo al ministero all’individuazione delle risorse necessarie per completare il finanziamento”, rendiconta ancora il ministro.

“Per il quadruplicamento della tratta Tortona-Voghera, lo scorso febbraio si è concluso il dibattito pubblico ed è già in corso l’adeguamento del progetto di fattibilità tecnico-economica. Il costo complessivo, di circa 600 milioni di euro, in parte è già finanziato e per le ulteriori risorse il ministero è al lavoro in queste settimane”, aggiunge Salvini. “Se a questo aggiungiamo i lavori per la nuova diga di Genova, il mio impegno a che la Gronda non rimanga solo su carta, ma venga realizzata, il terzo valico, il polo logistico di Alessandria, il waterfront di Genova, io penso che Genova sarà una delle città, non solo italiane, ma europee, che nei prossimi anni avrà un maggiore sviluppo e una maggiore valorizzazione e modernizzazione. Lo merita, perché è una città veramente straordinaria”, conclude Salvini.

fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube