Promesse forse tante, ma quante saranno implementate?

Campania

Di

Ancora una volta all’avvicinarsi delle elezioni comunali di Baronissi si parla, si discute, ma tutto rimane aleatorio: promesse forse tante, ma quante saranno implementate?
Le prossime elezioni amministrative interesseranno territori della provincia di Salerno: sembrano qualcosa in cui tutto è scontato e prevedibile , invece si attende con ansia e speranza l’esito delle stesse .  I candidati sono conosciuti e lo scontro tra di essi  sarà prevedibilmente sempre piu’ acceso sino al termine dell’ultima  settimana di maggio :  si sfrutterà ogni piccola occasione per far risaltare i difetti degli avversari e le proprie qualità , alcune volte fittizie se non addirittura inesistenti . La politica soprattutto locale è potere , capacità di sfruttare le situazioni , gestire i rapporti di forza , dare per avere ma soprattutto promettere anche aldilà  delle possibilità concrete .
Il cittadino anche il piu’ umile e semplice è diventato oggigiorno piu’ cinico , smaliziato crede assai poco alle chiacchiere numerose ed indistinte che vi piovono da tutte le parti : si fa un’idea ben definita  in base alle conoscenze che nei piccoli centri alimentano il vivere comune  e alle opportunità che il candidato potrà fornirgli in un futuro prossimo .  Sarebbe auspicabile che ci fosse a Baronissi  la possibilità di un confronto diretto immediato  tra le parti in concorrenza per conoscere le differenze tra gli schieramenti  ,quello di Anna Petta e gli altri . E’ necessario individuare i vari punti di vista  per determinare qual ‘è  la posta in gioca e quali gli interessi che si muovono in vista di un risultato che dovrebbe essere il bene generale : il faccia a faccia tra i vari candidati mette in risalto la volontà e la capacità di arrivare allo scopo finale . Forse la candidata Generosa Raffone rappresenta l’elemento nuovo e vitale sa di non aver  nulla da perdere e di poter contare sulla convinzione delle idee e sulla volontà di portarle a termine in maniera positiva .
A prima vista le posizioni degli schieramenti soprattutto in queste tornate amministrative si muovono su linee guida di facile presa sull’opinione pubblica però le finalità alla fine verranno a galla e la personalità , la giovinezza , il nuovo che avanza tramite Generosa(per gli amici Genny) potrebbero venire allo scoperto . Genny è figlia d’arte ha respirato aria di politica sin dall’infanzia perché il padre Diego Raffone era stato sindaco di Sala Consilina.
Un in bocca al lupo sincero, spontaneo e soprattutto meritato per Generosa Raffone!
Giorgio Mellucci

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube