Le Pen: mi candido, Bardella sarà primo ministro in caso di vittoria alle elezioni

Politica

Di

diritti d’autore AP

Di Euronews

Marine Le Pen, leader del Rassemblement National, ha dichiarato che sarà lei la presidente in caso di vittoria alle prossime elezioni, Jordan Bardella primo ministro

Ospite del canale televisivo francese TF1 la leader del Rassemblement National Marine Le Pen ha annunciato lunedì che sarà candidata alle elezioni legislative anticipate convocate il 9 giugno da Emmanuel Macron a seguito della vittoria dell’estrema destra alle europee. Le Pen ha dichiarato che “ovviamente” si candiderà alle elezioni anticipate che si terranno in Francia il 30 giugno e il 7 luglio.

In caso di vittoria del partito Le Pen assumerebbe il ruolo di presidente e Jordan Bardella quello di primo ministro.

“Ho sempre detto al popolo francese che da mesi Bardella e io lavoriamo come coppia esecutiva per adempiere al meglio ai doveri di cui il popolo francese gli ha conferito – ha detto Le Pen -. “Penso che abbiamo l’opportunità storica di permettere al Rassemblement National di rimettere la Francia in carreggiata”. La leader di RN non ha escluso che il partito potrebbe prendere in considerazione anche la possibilità di unire le forze con un altro candidato di destra.

Le Figaro: stasera l’annuncio di un accordo elettorale tra Républicains e Le Pen

Per la prima volta nella storia della Quinta Repubblica in Francia, i Républicains annunciano un accordo nel quadro delle elezioni legislative tra 20 giorni con l’estrema destra del Rassemblement National. Nello stesso giorno in cui Macron terrà una conferenza stampa, il quotidiano francese Le Figaro ha anticipato che il presidente dei Républicains Eric Ciotti farà l’annuncio stasera al telegiornale.

La vittoria del Rassemblement National alle europee

Domenica il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che avrebbe sciolto l’Assemblea nazionale e indetto elezioni lampo sulla scia dei risultati ottenuti dal suo partito centrista Renaissance alle elezioni europee.

La notizia shock è arrivata poco dopo quella del risultato di RN con oltre il 30 per cento dei consensi contro meno del 15 per cento dei voti del partito Renaissance di Macron.

Jordan Bardella, presidente del Rassemblement National, 9 giugno 2024
Jordan Bardella, presidente del Rassemblement National, 9 giugno 2024AP

Chi è Jordan Bardella?

Nato nel 1995 in un sobborgo parigino, di origini italiane, Jordan Bardella ha avuto una carriera politica folgorante. Influenzato dalle violente rivolte nelle periferie francesi del 2005, è entrato in politica all’età di 17 anni, unendosi al partito di estrema destra, all’epoca Front National. Due anni dopo ha abbandonato gli studi di geografia per dedicarsi alla politica. È stato consecutivamente consigliere regionale, portavoce e vicepresidente del partito, prima di guidare la lista alle europee del 2019, a soli 23 anni.

Nel novembre 2022 è stato eletto successore di Marine Le Pen come presidente del partito di estrema destra. L’anno successivo è stato nominato, per la seconda volta consecutiva, principale candidato del RN. Si prevede che la sua leadership possa durare a lungo.

Bardella è diventato la prima persona a guidare il partito ultra-conservatore non facendo parte della famiglia Le Pen. Marine aveva infatti preso il posto del padre nel 2011, e lo ha poi espulso dal partito nel 2015 nel tentativo di allontanare la sua frangia più radicale ed estremista.

Il giovane successore, che ha più di un milione di follower su TikTok, sta dimostrando di essere una risorsa importante nell’ottica di attrarre gli elettori più giovani. Bardella ha anche cavalcato i temi più cari all’estrema destra: ad esempio, durante la campagna elettorale ha chiesto di limitare la libera circolazione dei migranti incrementando i controlli alle frontiere nazionali e ha sostenuto passi indietro sul fronte ecologico e climatico. Il partito non vuole però più uscire dall’UE, né dall’euro: piuttosto, mira a indebolirla dall’interno. Puntando a una posizione di rilievo in Europa dopo le elezioni, Bardella ha preso le distanze dal partito alleato tedesco Alternativa per la Germania (AfD), dopo una serie di controversie.

fonte euronews.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube