Non abbandonateli durante le vacanze. Fatevi ispirare dalla storia della signora col cagnolino

Ambiente, Natura & Salute

Di

di Lana Lia

Ho deciso di  condividere con voi un la storia che racconta una vicenda comune a quella di molte altre, ma sempre attuale. Adesso iniziano le vacanze ed anche un periodo terribile per gli animali. Pensiamoci bene, invece di combattere tra “animalisti” e “anti animalisti”, cerchiamo di ragionare: nessuno ama essere abbandonato un strada, buttato giù da una macchina in corsa o legato ad un palo con una ciotola accanto, se va bene.  Nessuno vuole essere libero, ma senza cibo, acqua, casa e affetti. Noi non vogliamo più questi animali, ma loro vogliono noi. C’è  chi dice e, purtroppo, nella sua esperienza è vero,  che ha avuto più dagli animali che dagli umani. Questo, nonostante il nostro pensiero, va rispettato perché, a volte, davvero un animale ti può stare vicino fino all’ultimo ed oltre, come nel caso della signora col cagnolino.

Jeannette Ryder ( Wisconsin, USA, 1866 – Cuba, 1931) fu una filantropa e attivista per i diritti degli animali americana che visse a Cuba all’inizio del XX secolo. Fondò l’ organizzazione umanitaria Society for the Protection of Children, Animals and Plants, nota anche come Bando de Piedad nel 1906. 

Alla sua morte, avvenuta nel 1931, fu sepolta nel Cimitero di Colón all’Avana. La sua tomba è nota come “tomba della lealtà” perché il suo cane, Rinti, restò ai piedi di essa e rifiutò il cibo e l’acqua offerti dai custodi del cimitero fino alla propria  morte. 

L’animale fu sepolto accanto alla sua  padrona (fu uno dei due soli  animali sepolti ufficialmente nel cimitero di Colón). Nel 1945, fu eretta una scultura giacente (l’unica del suo genere nella necropoli) che rappresentava Rinti  riposare ai piedi della tomba della padrona. Da allora questa tomba venne  conosciuta come “della fedeltà” o “la tomba del cagnolino”.

 Questo prova che nemmeno la morte può fermare la fedeltà del cane verso il padrone. Tanto era forte il legame che univa i due, che venne rappresentato anche un uno dei due francobolli emessi nel luglio 1957, per commemorare il 50° anniversario della fondazione del Bando de Piedad dal  Ministero delle Comunicazioni della Repubblica di Cuba .Essi erano  rispettivamente  francobolli da 4 e 12 centesimi. Furono prodotti in  onore della Ryder e della sua eredità, ma è bello pensare che, nonostante tutto, anche Rinti abbia avuto parte a tutto questo, perché non si può negare l’amore e, quel cane  inserito in uno dei due francobolli, ne è la prova. Anche Rinti lancia la sua eredità: amate i vostri padroni come se fossero la vostra famiglia e voi , i padroni, se volete meritare il nostro affetto, dovete solo accettarci così come siamo e non allontanarci. Noi saremo sempre con voi e vi ricorderemo ogni giorno. Se scegliete un animale, scegliete anche  di amarlo.

Piuttosto che abbandonare un animale, non compratelo, oppure cercate gli una brava famiglia che si possa occupare di lui.

Film per famiglie da vedere sul tema: “Fuga a quale  zampe” e “Quattro zampe a San Francisco”. Sì , perché non solo i cani possono essere fedeli, anche i gatti riescono ad esserlo.  Le storie di una famiglia, i loro due cani e il loro gatto  che cercano di riunirsi vi toccheranno il cuore.

Buone vacanze con i vostri animali.

Lana Lia 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube