fbpx

A casa come in palestra, è boom per le sessioni di allenamento connesso

Attualità & Cronaca

A casa come in palestra, è boom per le sessioni di allenamento connesso

Tra chiusure e smartworking, lo sport condiviso ‘da remoto’ (e non più solitario) sta prendendo sempre più piede.

di Gaia Vendettuoli

A casa come in palestra, è boom per le sessioni di allenamento connesso

© AGF – Home Gym

AGI – Sessioni sportive online con schermo e auricolari per la realtà virtuale, discussioni incluse: i dispositivi e i servizi di fitness connessi sono esplosi all’inizio della pandemia di Covid per ricreare in casa l’ambiente delle palestre e riuniore atleti e fanatici dello sport, in sala e di gruppo. Le sessioni di ‘home gym’ non sono certo una novità. Ma, complice la bolla creata dal Covid da cui non si è ancora usciti, si stanno diffondendo sempre di più su Internet. E tra chiusure e smartworking, l’allenamento in casa condiviso (e non più solitario) sta prendendo sempre più piede.

“Una gran parte della motivazione per andare in palestra è condividere la sofferenza dello sforzo. Crea legami”, osserva Jeremy Needham, di Liteboxer al Ces di Las Vegas. Il sacco virtuale per i pugili che si allenano in casa si basa su una piattaforma che unisce boxe, musica e ballo utilizzando tecnologia e innovazione.

Dato che non possiamo più condividere lo stesso spazio fisico, almeno non in tempo reale, dobbiamo farlo virtualmente“, spiega. Come altre aziende che offrono apparecchiature connesse a Internet, Liteboxer offre ai suoi clienti la partecipazione a corsi di formazione con altri follower, con tanto di gare e competizioni.

Le nuove tecnologie legate allo sport stanno emergendo da diversi anni, ma il settore, come il commercio online e il telelavoro, è letteralmente esploso in questi due anni di pandemia. “Abbiamo assistito a una proliferazione di apparecchiature connesse, poiché i fanatici dello sport hanno dovuto cambiare il modo in cui si allenano”, osserva in un rapporto l’associazione organizzatrice dell’edizione 2022 del Consumer Electronics Show (Ces), il Cta.

Il mercato valeva già quasi 3,8 miliardi di dollari nel 2021. Anche quest’anno si prevede una crescita di oltre il 10%, prevede il Cta. Gli acquirenti di questi prodotti “vogliono connettersi con altre persone online”, conferma Richard Kowalski, analista dell’organizzazione.

Basti pensare al recente successo del produttore di vogatori connessi Hydrow, che permette di commentare le sessioni di allenamento con i compagni di ‘regate’. Tanto che i gruppi stanno spopolando anche sui social network. “Inizi a parlare con un’altra persona e improvvisamente ti ritrovi con un gruppo di sei ragazzi provenienti da tutto il mondo, con uno a Londra, uno in California, e diventa la tua comunità”, dice Aquil Abdullah, che gestisce gli allenamenti sul sistema Hydrow.

Questi attrezzi sembrano un normale vogatore da palestra, ma sono dotati di uno schermo che mostra gli istruttori che navigano effettivamente sull’acqua, da Miami o da Londra. “Attraverso queste sessioni di sport, costruisci comunità e relazioni”, ha affermato Abdullah, membro della squadra di canottaggio degli Stati Uniti per le Olimpiadi del 2004.

Tuttavia, non tutto è roseo per il settore. Dopo essere stato uno dei grandi vincitori della pandemia, il produttore di biciclette e tapis roulant da appartamento Peloton ha faticato a Wall Street da quando il gruppo ha abbassato le sue previsioni a novembre: alcuni clienti stanno tornando in palestra. Credit Suisse ha abbassato la valutazione della società, ritenendo che avrebbe dovuto offrire più sconti e aumentare le spese di marketing per continuare a crescere. Ma dall’arrivo di Omicron, gli allenamenti in palestra sono di nuovo diminuiti. In definitiva, “i consumatori attenti alla salute trovano conveniente fare esercizio a casa, anche quando la palestra riapre”, osserva il Cta. La tesi è che i forzati dello sport hanno ancora più bisogno di sfogarsi, perché l’impatto del Covid su lavoro, a scuola e in viaggio porta il suo carico di stress da smaltire.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
YouTube