fbpx

A Ravenna il vento ha spezzato l’ormeggio di una nave da crociera

Attualità & Cronaca

Written by:

Sono durate oltre 4 ore le operazioni di ‘recupero’ della Viking Sea, che ha rischiato di finire contro le banchine del terminal con con 870 passeggeri a bordo.

AGI – Ha rotto gli ormeggi, rischiando di finire contro le banchine del terminal: per evitare la collisione, sono dovuti intervenire ben cinque rimorchiatori. Sono durate oltre 4 ore le operazioni di ‘recupero’ della Viking Sea la nave da crociera attraccata a Porto Corsini – Ravenna che questa mattina intorno alle 9.15 – a causa del forte maltempo – ha rotto i cavi intraversandosi e appoggiando la chiglia sul fondale sabbioso.

L’imbarcazione – di bandiera norvegese, 228 metri di lunghezza con 870 passeggeri a bordo e circa 200 membri di equipaggio – è stata riportata in sicurezza all’ormeggio poco dopo le 13. Attorno alle 8 di questa mattina risultava regolarmente ormeggiata (ormeggio sud) al Terminal Crociere del porto, prima di essere investita dalle forti raffiche di bora provenienti da nord, di intensità assolutamente straordinaria (159 km/h).

Non vi è stata alcuna conseguenza per i passeggeri, informa l’autorità portuale, che stanno proseguendo regolarmente le proprie attività a bordo. La Viking Sea è già riormeggiata nella propria posizione e quando le condizioni meteo lo consentiranno, lascerà il porto di Ravenna.

In acqua, per le operazioni di soccorso, anche la motovedetta della Guardia Costiera CP 328 in assistenza, e gli uomini del gruppo ormeggiatori. Sono prontamente intervenuti la Capitaneria di Porto ed i servizi tecnico nautici (rimorchiatori, piloti ed ormeggiatori), dando supporto alla nave che è ora in sicurezza e costantemente monitorata.

L’autorità portuale di Ravenna ha voluto mandare “un sentito ringraziamento a Capitaneria di Porto, Piloti, Rimorchiatori ed Ormeggiatori per la pronta risposta data, consentendo di affrontare con sicurezza e celerità una situazione del tutto eccezionale. Un grazie anche al terminalista e a tutta la comunità portuale che ha compreso le difficoltà generate per il porto e per la nave ormeggiata al terminal passeggeri, da queste eccezionali condizioni meteo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube