fbpx

Alessandro e la sua arte di immortalare il passato

Liguria

Written by:

Alessandro Piano è un creativo italiano le cui opere sono state esposte a livello nazionale. Sebbene creda che i giochi rappresentino solo una piccola parte del passato, hanno ancora la capacità di ricordarci la nostra infanzia, che secondo lui è spesso uno dei periodi più belli della propria vita. Attraverso la sua arte, Piano celebra e immortala i giochi per bambini degli anni ’80.

Ilaria Solazzo, giornalista pubblicista e blogger, ha intervistato per noi di “Corrierenazionale” l’artista Alessandro Piano.

Intervista

Ilaria – Benvenuto su questo prestigioso magazine. E grazie per aver accolto il mio invito. Annoveri una clientela internazionale e la presenza a mostre di grande prestigio. Raccontaci…

Alessandro – Sono stato innamorato dei famosi mattoncini fin da quando ero piccolo ed oggi mi rendo conto di quanto siano immortali. La loro bellezza è anche il fatto che riescano a rendere immortali gli altri giocattoli degli anni ‘80. È questa l’intenzione del mio lavoro. Questa è l’ispirazione che mi ha portato a creare i miei “Alter Ego” con i giocattoli degli anni ‘80. Vorrei poter far fare a tutti un salto indietro nel tempo e vedere i nostri vecchi giochi in modo diverso, quasi immortale.

Ilaria – Opere d’arte di grande impatto visivo che toccano temi estremamente differenti grazie ai diversi materiali di recupero e di upcycling che tu decidi di volta in volta di utilizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube