fbpx

Alto Adige: otto classi già in didattica a distanza. Positivi alunni e professori

Trentino Alto Adige

In Alto Adige la scuola è ripartita il 6 settembre e si è tornati, in 8 scuole, alla didattica a distanza. Lo ha confermato il presidente della provincia autonoma Arno Kompatscher. I casi di positività riguardano  sia alunni che  professori. I ragazzi  dovranno fare i tamponi, ma se i genitori non daranno il via libera al test, i figli andranno automaticamente in quarantena.

“Noi siamo i primi ad avere uno screening, anche se – per il momento – solo parzialmente, mentre il programma nazionale deve ancora partire”, dice Kompatscher. “Lo screening ci aiuterà ad evitare grossi focolai nelle scuole. I primi casi nelle scuole sono stati scoperti perché le persone, in un modo o l’altro, vengono comunque testate”. Lo screening altoatesino si aggiunge a quello nazionale a campione, ha precisato Kompatscher. Il ministero alla Salute non ritiene solo utile il nostro screening, ma lo valuta positivo, utile e necessario. Per questo motivo andiamo avanti”.agenpress


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE