fbpx

Angela Merkel. La donna che ha cambiato la storia

Arte, Cultura & Società

Sabato 30 ottobre alle 18,30 a Giovinazzo

Sarà presentato il libro di Massimo Nava sulla vita pubblica e privata della Cancelliera. A dialogare con l’autore Lorena Saracino e Antonella Daloiso 

Della vita politica di Angela Merkel, prima Cancelliera donna e dei suoi sedici anni di governo si conosce praticamente tutto. Una donna, eccezionale, protagonista assoluta della storia recente d’Europa.

Spesso indispensabile, talvolta contestata, mai sconfitta, niente affatto debole o remissiva,  per farsi strada e imporsi sulla scena internazionale ha affrontato prima un mondo di divieti e poi un mondo di uomini.

Calma, tranquillizzante, imperturbabile, quasi in assenza di emozioni, ha superato la dittatura della DDR e ostacoli che hanno trasformato una donna divorziata e senza figli in madre della Nazione.

Molto meno, invece, si sa sui suoi primi 34 anni di vita, vissuti nella Germania dell’Est, dove – a soli tre mesi – si era stabilità con i genitori, un pastore protestante e una insegnante di inglese e latino: la donna più potente del mondo, con la sua rassicurante e straordinaria normalità,  è sempre riuscita a salvaguardare e  proteggere il suo privato.

A raccontare Angela Merkel in tutte le sue sfaccettature, come politica, ma soprattutto come donna, la sua educazione protestante, la giovinezza trascorsa nella dittatura, la formazione scientifica, l’ambizione, l’amore per la libertà – ci ha pensato Massimo Nava, editorialista del Corriere della Sera e saggista, nel suo “Angela Merkel. La donna che ha cambiato la storia” (Rizzoli, 2021).

Il libro sarà presentato a Giovinazzo sabato 30 Ottobre alle 18,30, nella sala San Felice. L’evento è organizzato da Rosalba Andriani (Europe School), con il patrocinio del Comune di Giovinazzo, della FIDAPA sezioni di Giovinazzo, Modugno e Bisceglie e dalla BI.DO.BA (Biblioteca Donne Bari), hub per la promozione della cultura di genere realizzato nell’ambito di Bari Social Book in collaborazione con UNIBA e Corecom Puglia.

Interverranno il Sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma e l’assessora comunale al Turismo, Cultura e Pari Opportunità, Cristina Piscitelli.

A dialogare con Massimo Nava – moderati dalla giornalista Antonella Daloiso – sarà Lorena Saracino, giornalista politica del Corriere del Mezzogiorno e presidente del Corecom Puglia. Letture recitate a cura di Celeste Francavilla.

Massimo Nava racconta la Merkel con l’incedere del cronista, indagando in modo preciso e puntuale, con eleganza e discrezione, nella vita di chi ha sempre avuto a cuore anche la condizione femminile, battendosi perché le donne avessero più diritti sui luoghi di lavoro e maggiori protezioni sociali per conciliare il ruolo di madri e di lavoratrici. Sottolineando la percezione personale della Cancelliera dell’essere donna in relazione alla sua visione politica che ha avuto un effetto trainante e decisivo per cambiare la mentalità collettiva e promuovere carriere e diritti delle donne.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE