fbpx

Atmosfera surreale oggi a Storo

Sport & Motori

Giornata surreale all’insegna dell’incertezza quella trascorsa oggi nel ritiro di Storo. Il numero dei giocatori contagiati, come era prevedibile, è leggermente aumentato. Dovrebbero essere tra i dieci e i dodici quelli contagiati, tutti gli altri sono sotto lo scrupoloso controllo della ASL di Trento con dei tamponi specifici, e il timore è che qualche altro giocatore, o qualcuno dello staff o della società, possano a loro volta contagiarsi. La situazione è in evoluzione, sotto rigido controllo, e si aspetta da un momento all’altro qualche comunicato si spera positivo, nel senso che non ci sono altri giocatori contagiati.

Sul campo di allenamento inzuppato di pioggia a causa di un salutare temporale abbattutosi su Storo, si sono allenati appena in dieci, tutti con il massimo impegno, con Mignani ad osservare impotente e, forse, con mesta rassegnazione il lavoro dei soli ragazzi a disposizione. I giocatori, suddivisi in due gruppi, hanno provato i tiri in porta facendo una sorta di gara a chi segnava di più con i portieri pronti a negar loro i gol. In mattinata invece solo ginnastica però fuori dalla palestra, sulla pista di atletica, probabilmente per evitare di lavorare nei luoghi al chiuso.

Ma l’impressione che abbiamo avuto è quella di un allenatore vagamente rassegnato nel non poter mettere in atto le proprie idee, il proprio lavoro, non può inculcare ai ragazzi i suoi insegnamenti a causa della situazione pandemica. Impossibile provare gli schemi e insegnare tattica.

Abbiamo visto anche una scena curiosa a cui, dopo tanti anni che seguiamo i ritiri del Bari, non abbiamo mai assistito: il Ds Polito (vestito come un atleta qualsiasi e non, come da prassi, in borghese, un primo segno, questo, di rispetto verso i giocatori quasi a voler significare che le distanze sono corte tra lui e i giocatori), ad un certo punto, ha radunato in cerchio tutto lo staff presente in campo insieme ai pochi giocatori, e ha parlato loro ovviamente non sappiamo di cosa. Scena alquanto curiosa, segno del polso del direttore che evidentemente ha in pugno la situazione e non se la lascia sfuggire dagli eventi. Insomma, decisamente un buon segnale questo.

Nel frattempo nessuna novità per il mercato. Mazzotta è sempre più vicino e da un momento all’altro raggiungerà il ritiro. Altri movimenti, al momento, non ce ne sono forse anche a causa del problema che ha colpito la squadra, ma anche a causa della difficoltà nel sistemare da qualche parte quei giocatori che non faranno parte del progetto tattico di Mignani.

Nel frattempo stasera alle ore 21 il Presidente De Laurentiis terrà una sorta di conferenza stampa moderata dai colleghi di Telebari.

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE