fbpx

Bari – Cheddira il nome nuovo

Sport & Motori

E’ iniziato il conto alla rovescia della nuova stagione per la quale il Bari non può e non deve sbagliare assolutamente. Mignani, l’allenatore scelto dalla dirigenza biancorossa, è stato chiamato per concretizzare un obiettivo che è sfuggito dalle mani per due anni consecutivi, ed un altro anno in bianco non verrebbe tollerato da nessuno, men che meno dalla piazza.

Si diceva del countdown. E si, perché dopodomani il Bari si radunerà per la nuova avventura presso il San Nicola per le consuete visite mediche prima di partire per Storo in Trentino dove proseguirà il ritiro vero e proprio.

Polito, che ha le idee ben chiare, non può certo fare miracoli ma può senza dubbio fare molto. Il nuovo DS vorrebbe consegnare a Mignani quanti giocatori possibili così da poter iniziare la docenza a quei giocatori che sono stati scelti per rimanere nel Bari e per i nuovi acquisti anche se sicuramente qualche giocatore inizierà la preparazione e poi verrà ceduto, ma questo è normale.

Nelle ultime ore si è fatta molto concreta la pista che porta a Walid Cheddira, attaccante italo-marocchino 23enne, di proprietà del Parma ma che ha giocato nell’ultima stagione a Mantova dove ha messo a segno nove gol. Si tratta di un attaccante forte fisicamente, alto ben 186 centimetri, e può giocare sia da attaccante che da seconda punta. Questo sarebbe un rinforzo che andrebbe a rinforzare la batteria composta già da Simeri e Antenucci, ma l’impressione è quella che per il reparto d’attacco non si fermi a Cheddira. Quasi certamente, infatti, arriverà un altro attaccante di peso, di alta caratura, capace di arrivare con una certa facilità alla doppia cifra, ma si sa che per reperire questo tipo di calciatori occorre attendere del tempo.

Per quanto riguarda gli altri movimenti, non ci sono novità particolari. Berra è seguito dal Pisa che potrebbe girare in scambio Francesco Belli, difensore ambidestro, per Di Cesare, ormai, si può definire concluso il contratto di un anno col quale si legherà al Bari. Col Palermo è avviata la trattativa che porterebbe in riva all’Adriatico Michele Somma mentre sotto il Monte Pellegrino si accaserebbe Perrotta, mentre con l’Ascoli rimane aperta la trattativa che potrebbe portare a Bari Riccardo Brosco. Candellone, dopo una scrematura, è entrato nel mirino della Sud Tirol che dovrebbe prenderlo dal Napoli. La novità è quella che riguarda Samuele Neglia. Il giocatore, infatti, è seguito dalla Reggiana che, con ogni probabilità, lo recluterà nella propria squadra, per lui dovremmo essere ai dettagli. Infine la Fermana, che ha inquadrato l’ex DS del Bari Matteo Scala, vorrebbe Hamlili il quale, però, preferisce il Gubbio. Respinte al mittente, invece, le richieste per Maita da parte di Catania e Palermo.

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
YouTube