fbpx

Bielorussia. Iraq organizza voli di rimpatrio. Consiglio Ue approva estensione del regime di sanzioni

Mondo

Il governo iracheno ha annunciato che organizzerà giovedì prossimo il primo volo di rimpatrio – su base “volontaria” – per i suoi cittadini bloccati al confine tra la Polonia e la Bielorussia. “L’Iraq effettuerà un primo volo per coloro che desiderano tornare volontariamente il 18” dalla Bielorussia, ha detto la notte scorsa il portavoce del ministero degli Esteri iracheno, Ahmed al-Sahaf, all’emittente tv irachena.

Intanto c’è stato il via libera del Consiglio Ue all’estensione del regime delle sanzioni nei confronti della Bielorussia. La decisione, presa nella riunione dei ministri degli Esteri Ue, permette a Bruxelles di colpire individui ed entità che organizzano o contribuiscono ad attività del regime di Lukashenko che facilitano l’attraversamento illegale delle frontiere esterne dell’Ue.

“Questa decisione riflette la determinazione dell’Unione europea a resistere alla strumentalizzazione dei migranti a fini politici. Stiamo respingendo questa pratica disumana e illegale. Al tempo stesso continuiamo a sottolineare l’inaccettabile repressione in atto da parte del regime contro la propria popolazione e noi risponderemo di conseguenza”, ha detto l’Altro Rappresentante Ue per gli Affari Estyeri Josep Borrell.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE