fbpx

Cinesi contro Elon Musk per il rischio collisioni con ‘Space X’

Mondo

Written by:

Cinesi contro Elon Musk per il rischio collisioni con ‘Space X’.

Social asiatici scatenati per due mancate collisione dei suoi satelliti di Starlink con la stazione spaziale cinese.

Sotto tiro sui social media cinesi il miliardario Elon Musk in quanto secondo Pechino, due dei suoi satelliti hanno mancato di poco la collisione con la stazione spaziale del gigante asiatico.

L’uomo più ricco del mondo, che è stato recentemente nominato Persona dell’anno dalla rivista Time, è meglio conosciuto in Cina per le sue auto elettriche Tesla. Ma la sua azienda di esplorazione spaziale SpaceX gli sta facendo registrare un certo malcontento.

Secondo un documento inviato all’inizio di dicembre da Pechino all’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari dello spazio esterno a Vienna, la stazione spaziale cinese Tiangong ha dovuto eseguire manovre evasive in due occasioni, a luglio e ottobre, per evitare “un incontro” con la navicella SpaceX.

L’agenzia spaziale cinese ha dovuto reagire “per garantire la sicurezza e la sopravvivenza degli astronauti in orbita”, ha aggiunto Pechino.

Mercato cruciale per Tesla

SpaceX non ha replicato, creando malcontento negli internauti cinesi e l’increscioso episodio potrebbe avere ripercussioni sulle vendite di Tesla in Cina. 

Il mercato cinese è cruciale per il multimiliardario canadese-americano nato in Sudafrica. Tesla vende circa un quarto della sua produzione in Cina e ha una fabbrica a Shanghai

Nello spazio, SpaceX ha lanciato una costellazione di più di 1.500 satelliti, Starlink, progettato per portare la connettività internet in tutti gli angoli del mondo. 

D’altro canto, “abbiamo visto un aumento del numero di rischi di collisione da quando Starlink è stato distribuito”, ha detto Jonathan McDowell dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics negli Stati Uniti.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube