fbpx

Come combattere il Covid nelle scuole: ce lo raccontano Ugolini Electronic Engineering e l’Università di Siena

Scienza&Tecnologia

Durante Bright-Night – la notte dei ricercatori, l’azienda toscana e i professori dell’ateneo senese spiegheranno come i raggi nearUVA possono essere l’arma vincente per limitare il contagio nelle scuole

Tavarnelle Val di Pesa (FI), 23 settembre 2021. Ugolini Electronic Engineering, che da oltre vent’anni studia e produce soluzioni innovative per l’illuminazione, il benessere e la sicurezza delle persone e dell’ambiente, illustrerà insieme ai ricercatori dell’Università di Siena i risultati dell’applicazione della tecnologia nearUVA per contrastare il Covid nelle strutture scolastiche durante l’evento Bright-Night, appuntamento annuale con la scienza promosso da Università ed enti di ricerca che si terrà il 24 e il 25 settembre.

In questa occasione si svolgerà un dibattito dove prestigiosi esponenti dei Dipartimenti di Medicina Molecolare e dello Sviluppo, e di Biotecnologie Mediche dell’Università di Siena oltre che da i responsabili del Laboratorio tecnico di Ugolini Electronic Engineering, illustreranno lo studio sul campo che ha valutato l’efficacia dei LED nearUVA (sorgenti di luce visibile blu prossima all’ultravioletto) a lunghezza d’onda centrata attorno ai 405 nm, nel migliorare le condizioni igieniche degli ambienti e in particolare nelle scuole.

Sistema anticovid Impera

Grazie alla tecnologia messa a punto da Ugolini Electronic Engineering che ha portato alla progettazione del Sistema di illuminazione Impera, è stata condotta infatti una sperimentazione presso la scuola dell’infanzia “San Benedetto” di Siena in cui sono state utilizzate 4 lampade Impera nearUVA da soffitto, della potenza di circa 90 W l’una, posizionate ad almeno 2,7 metri da terra e in grado quindi di coprire l’intera superficie dell’aula (circa 55 m2). Attraverso campionamenti multipli prima e dopo l’esposizione alla luce nearUVA i ricercatori hanno dimostrato una significativa riduzione della contaminazione dell’aria (fino al 96%) e delle superfici. Questo potere disinfettante è dovuto alla capacità dei raggi nearUVA di innescare processi ossidativi che provocano la morte o l’inattivazione di batteri, miceti e virus.

Una tecnologia già in uso nelle scuole e non solo
Il sistema Impera, che oltre alla componente antibatterica è anche un vero e proprio sistema di illuminazione a LED, è già stato scelto da altri istituti scolastici, uno per tutti la Scuola Elementare di Ceres (recentemente oggetto di visita del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio), dove sia le aule che gli ambienti comuni sono stati protetti con le lampade nearUVA.

Biancamaria Ugolini“La collaborazione con l’Università di Siena è stata determinante per la messa a punto del nostro sistema ed è per questo che siamo entusiasti di partecipare a questa manifestazione che vuole sottolineare l’importanza della ricerca nella scienza. Durante la Bright-Night quindi saremo presenti non soltanto al dibattito, ma anche allo stand dell’Università, dove i cittadini potranno vedere in funzione il sistema Impera, approfondirne le metodologie di applicazione e vedere alcune delle nostre installazioni – ha dichiarato Biancamaria Ugolini, CEO di Ugolini Electronic Engineering.

L’evento “Scuole più sicure grazie alla tecnologia nearUVA: soluzioni per l’igiene ambientale” si terrà in Piazza San Francesco a Siena dalle 16 alle 20 del 24 settembre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE