fbpx

Cosa deciderà oggi il cartello petrolifero Opec+ sul prezzo del greggio

Economia & Finanza

Pubblicato da:

alle ore: 07:48

Come a gennaio, gli analisti si aspettano che i rubinetti vengano aperti leggermente, al ritmo di altri 400.000 barili al giorno.

di Ilaria Conti

© Foto: Alexey Vitvitsky / Sputnik –  Meeting Opec

AGI – I 23 membri del cartello petrolifero Opec+, che si riuniscono oggi, dovrebbero rimanere fedeli alla loro strategia e aumentare la produzione in modo modesto con il rialzo del prezzo del greggio. Come a gennaio, gli analisti si aspettano che i rubinetti vengano aperti leggermente, al ritmo di altri 400.000 barili al giorno, ha detto Tamas Varga, un analista di Pvm Energy, all’Afp. Una cifra giudicata troppo bassa rispetto alle attese della domanda.

I rappresentanti dei 13 membri dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC), e i loro 10 alleati attraverso l’accordo OPEC+, si incontreranno prima a livello ministeriale, poi in una videoconferenza prevista per le 13 Gmt. L’approccio prudente del cartello risale alla primavera del 2021, quando la domanda si è ripresa dai tagli drastici imposti dalla pandemia di Covid-19.

Da allora, l’Opec+ non si è discostato dalla sua linea, nonostante gli appelli della Casa Bianca in autunno per incrementare ulteriormente le forniture per contenere i prezzi. E i prezzi attuali che oscillano intorno ai 90 dollari non sembrano destinati a cambiare la loro posizione. Dall’ultima riunione dell’organizzazione, il prezzo di un barile di West Texas Intermediate è salito di oltre il 14% e quello del Brent di oltre l’11%, con entrambi i riferimenti di greggio che hanno raggiunto a gennaio livelli che non si vedevano da più di sette anni.

Victoria Scholar, un’esperta di Interactive Investor, ha detto che si aspetta “ulteriori guadagni”, un prodotto della solida domanda e degli “aumenti di produzione a goccia” dell’Opec+. Il mercato è stato ulteriormente stimolato dall’impennata delle tensioni geopolitiche che affliggono i capisaldi della produzione di petrolio: Russia, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube