fbpx

Damiano “Cig migliora in attesa conseguenze della guerra”

Economia & Finanza

Pubblicato da:

alle ore: 12:58

“Anche il mese di febbraio segnala una diminuzione del 24% della Cassa integrazione rispetto al mese precedente e del 63% rispetto allo stesso mese del 2021.

Questo calo lo avevamo già registrato, in termini analoghi, nel mese di gennaio, nel consueto Rapporto mensile del Centro Studi di Lavoro&Welfare.

Naturalmente è troppo presto per cantare vittoria perché, come tutti sappiamo, potremmo – tra i mesi di marzo e aprile – registrare una nuova impennata dovuta alla crisi economica e sociale innescata dalla guerra”. Così Cesare Damiano, presidente dell’associazione Lavoro&Welfare. “Da questo punto di vista, ci conforta il fatto che il Governo abbia definito nuove priorità di intervento, sotto il profilo sociale, perché è indubbio che si renderà necessaria – così come abbiamo fatto al tempo della pandemia con la Cassa Covid – la definizione di una normativa capace di fornire uno strumento di tutela, alle imprese e ai lavoratori, a fronte della nuova emergenza”, osserva.  “Si parla, intanto, dell’estensione dell’assegno di integrazione straordinaria per crisi, riorganizzazione e solidarietà alle aziende fino ai 15 dipendenti iscritte al Fis. Così come si è fatto, da parte del ministro Orlando, con gli ammortizzatori sociali, anche la dimensione della micro-impresa ha bisogno di avere analoghe protezioni alle quali il Governo sta giustamente provvedendo. Quale che sia la soluzione che verrà definitivamente adottata è evidente che, in relazione all’andamento e alla durata degli scenari di guerra dovremo costruire, a livello europeo e a livello nazionale, degli abiti su misura di tutela che passano sicuramente attraverso l’utilizzo, nuovamente esteso, della Cassa integrazione”, conclude Damiano.
(ITALPRESS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

Facebook
Twitter
Instagram
YouTube