fbpx

Draghi incontra Salvini: “Nessun aumento delle tasse e nuove riaperture”

Politica

 
 
Il leader della Lega aveva parlato di “necessità di un chiarimento” dopo il mancato voto della legge delega fiscale in Consiglio dei ministri 

ROMA – “Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato a palazzo Chigi il segretario della Lega, Matteo Salvini. Al centro del colloquio, che si è svolto in un clima cordiale e costruttivo, il tema della crescita economica”. Lo comunica palazzo Chigi in una nota. Dopo lo strappo di due giorni fa, con la Lega che in Consiglio dei ministri non ha votato la legge delega fiscale, Salvini aveva parlato di “necessità di un chiarimento” con il premier e aveva ribadito il no del Carroccio alla riforma del catasto che avrebbe comportato un aumento delle tasse. Dal canto suo, Draghi aveva assicurato che nessun aumento delle tasse è in vista e aveva garantito che la riforma del catasto non equivale a una patrimoniale, come ventilato dalla Lega.

Evidentemente, il chiarimento tra Draghi e Salvini c’è stato. Nella nota di palazzo Chigi si legge che “è stato confermato l’impegno del Governo a evitare ogni aumento della pressione fiscale e a proseguire nel percorso delle riaperture, tenendo conto del miglioramento della situazione epidemiologica”. Un altro tema su cui oggi Salvini aveva sollecitato il presidente del Consiglio.

SALVINI: “CI VEDREMO UNA VOLTA A SETTIMANA”

“In un clima cordiale e costruttivo” Mario Draghi e Matteo Salvini “per il futuro hanno convenuto di vedersi almeno una volta alla settimana per fare il punto della situazione”, informa l’ufficio stampa del segretario della Lega. “C’è stata piena condivisione degli obiettivi economici, con un impegno comune affinché non ci siano aumenti di tasse. Il presidente Draghi e il senatore Salvini hanno toccato anche il tema delle riaperture, per allentare il più possibile limiti e restrizioni in caso di dati sanitari confortanti”.

I MINISTRI DELLA LEGA TORNANO IN CDM

Matteo Salvini e Mario Draghi hanno siglato la tregua. E i ministri della Lega, dopo aver disertato l’ultimo Consiglio dei ministri sulla delega fiscale, tornano a palazzo Chigi. Dopo l’incontro tra il segretario del Carroccio e il presidente del Consiglio i tre esponenti del partito (Giancarlo Giorgetti, Erika Stefani e Massimo Garavaglia) si fermano nel cortile di palazzo Chigi a conversare con Salvini. Che assicura che vedrà Draghi ogni settimana e su Twitter rilancia: “Non basta riaprire le discoteche al 35%, serve di più


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE