fbpx

È morto Pierre Cherpin, era la sua quarta Dakar

Sport & Motori

DAKAR 2021 – Pierre Cherpin, il motociclista francese operato d’urgenza dopo l’incidente del 10 gennaio e tenuto in coma indotto, purtroppo non ce l’ha fatta. È morto all’età di 52 anni durante il trasferimento in aereo da Jeddah verso Lille, in Francia. La fatale caduta, avvenuta durante la settima tappa della sua quarta Dakar, aveva causato lesioni molto gravi.  Erano le ore 13 del 10 gennaio quando i medici lo hanno trovato gravemente ferito e portato d’urgenza all’ospedale di Sakaka dove gli era stato diagnosticato un trauma cranico con perdita di coscienza. A seguito dell’intervento chirurgico era stato tenuto in coma indotto. Le sue condizioni si erano mantenute stazionarie fino al tragico epilogo.

Pierre Cherpin era alla sua quarta Dakar. Il suo esordio risale al 2009. Quell’anno la Dakar si svolse per la prima volta in Sud America. Nel 2012 era entrato nella categoria motociclisti non assistiti, completando la gara entrambe le volte. Nel 2015 era tornato per la terza volta dovendo però rinunciare a gareggiare a causa di un guasto al motore.

Quest’anno, dopo sei anni di assenza, era entrato nella stessa categoria ora chiamata “Original by Motul”. Prima del tragico incidente occupava la 77esima posizione nella classifica generale. Animato dall’amore per l’avventura, più che dalle prospettive del podio, amava confessare ai suoi sostenitori: “Sono un dilettante, non voglio vincere ma scoprire paesaggi che non avrei mai avuto l’opportunità di vedere diversamente. Tutto è emozionante: andare in moto, vivere la propria passione, conoscere se stessi”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE